02:50 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
3224
Seguici su

L'Azerbaigian ha ammesso l'abbattimento dell'elicottero russo Mi-24 avvenuto nello spazio aereo dell'Armenia. Lo rende noto il Ministero degli Esteri dell'Azerbaigian.

L'abbattimento è stato frutto di "un errore", spiegano fonti del Ministero degli Esteri azero: l'elicottero russo era in volo vicino al confine tra Armenia ed Azerbaigian, in condizioni di cielo notturno, ad altezza bassa ed al di fuori della zona di operatività dei sistemi di rilevamento contraereo.

Il Ministero degli Esteri dell'Azerbaigian sottolinea anche che in precedenza elicotteri russi non erano stati rilevati nella zona dov'è avvenuto l'incidente.

"La parte azerbaigiana esprime le proprie scuse alla parte russa per questo tragico incidente, che è di carattere casuale e non è indirizzato contro la parte russa" si legge nel messaggio del Ministero degli Esteri dell'Azerbaigian. 

L'Azerbaigian ha anche formalizzato le condoglianze alle famiglie delle vittime dell'equipaggio del Mi-24 e la disponibilità a produrre risarcimenti in denaro a riparazione dell'accaduto.

Come comunicato in precedenza dal Ministero della Difesa russo, sono deceduti due militari membri dell'equipaggio del Mi-24 russo di stanza presso la 102° base militare delle Forze Armate russe, situata in territorio armeno.

L'abbattimento dell'elicottero

Il Ministero della Difesa russo in una nota ufficiale ha ricostruito le circostanze dell'abbattimento dell'elicottero, che è avvenuto al di fuori dell'area interessata dalle operazioni militari nell'ambito del conflitto in atto tra Armenia ed Azerbaigian.

"Il 9 novembre, verso le 17.30 ora di Mosca, l'elicottero russo Mi-24 è stato sottoposto a fuoco da terra da MANPADS nello spazio aereo vicino al comune armeno di Yeraskh vicino al confine con la Repubblica Autonoma del Nakhichevan (Repubblica dell'Azerbaigian) mentre scortava un convoglio di mezzi della 102° base militare russa attraverso il territorio della Repubblica di Armenia. Dopo essere stato colpito da un missile, l'elicottero ha perso il controllo ed è precipitato in una zona montuosa nel territorio dell'Armenia", si legge nel comunicato del Ministero della Difesa russo.

Nell'incidente sono deceduti due membri dell'equipaggio, un'altro è stato evacuato con lesioni moderate.

Il recente conflitto Armenia-Azerbaigian

L'incidente si verifica nel contesto dell'aggravarsi del conflitto nel Nagorno-Karabakh, dove dallo scorso 27 settembre sono stati riavviati combattimenti attivi. 

Armenia ed Azerbaigian si sono accusate a vicenda di bombardamenti contro città dei rispettivi paesi condotti dalle forze armate avversarie. Le parti hanno firmato accordi sul cessate il fuoco per tre volte, ma le ostilità continuano, con vittime anche tra la popolazione civile.

La situazione è aggravata dal fatto che la Turchia, un membro della NATO, sostiene fermamente l'Azerbaigian. A sua volta, l'Armenia è membro dell'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook