02:40 04 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

Nessuno degli arrestati sarebbe collegato agli attentati di Vienna dello scorso 2 di novembre.

La polizia austriaca ha portato a termine una imponente operazione di antiterrorismo al termine della quale sono stati arrestati 30 soggetti legati ai Fratelli Musulmani e Hamas.

A darne l'annuncio è stato il ministro degli Interni di Vienna Karl Nehammer:

"Opponiamo queste organizzazioni criminali, estremiste ed inuname con tutta la fermezza e le capacità concesse dalla legge", ha riferito il capo del dicastero.

Secondo quanto riportato dai media austriaci, i blitz condotti nella giornata odierna in quattro diverse province non sarebbero comunque in alcun modo da associare agli attentati dello scorso 22 novembre.

Gli attentati di Vienna

Lo scorso 2 novembre a Vienna si è verificata una serie di sparatorie. Nel mirino degli attentatori è finita anche una sinagoga. L'attacco è stato riconosciuto dalle autorità austriache come un attentato terroristico.

Uno dei terroristi è stato ucciso e le forze dell'ordine hanno arrestato sei persone in connessione al brutale attacco Il bilancio delle vittime è di cinque persone, compreso il terrorista stesso, che secondo il ministero degli Interni austriaco, era sostenitore del gruppo terroristico ISIS e si era radicalizzato in una moschea viennese. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook