18:50 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
117
Seguici su

Il grave episodio è avvenuto mentre migliaia di persone affollavano le piazze di diverse grandi metropoli del Paese per celebrare l'ormai probabile successo del democratico Joe Biden.

La Polizia di Seattle, nello stato di Washington, ha aperto un fascicolo d'inchiesta per una sparatoria avvenuta sulla 10a Avenue e che ha visto morire un 31enne che stava prendendo parte ai festeggiamenti per il raggiungimento della quota legale di 270 grandi elettori da parte di Joe Biden.

Secondo quanto si apprende, l'incidente è avvenuto a breve distanza dalla zona del Capital Hill Orgnaised Protest (CHOP), un'area controllata dagli attivisti che nel maggio di quest'anno la hanno occupata dopo l'omicidio dell'afroamericano George Floyd a Minneapolis.

Le forze dell'ordine hanno reso noto che a nulla è servito l'intervento immediato dei soccorsi, con la giovane vittima che è deceduta presso l'Harborview Medical Center poco dopo l'arrivo in ospedale.

Sulla scena del delitto è stata rinvenuta una pistola che dovrà ora essere analizzata per risalire all'identità dell'assassino.

I festeggiamenti per la vittoria di Biden

Nella giornata di ieri migliaia di persone hanno affollato le strade di varie città, come Washington D.C, Miami, Portland, Seattle e altre per celebrare la vittoria di Biden con danze, brindisi e fuochi d'artificio.

Nonostante i risultati ufficiali della tornata elettorale non siano ancora stati ufficializzati e in diversi stati si continuino a contare i voti, diversi leader mondiali e celebrità hanno espresso le proprie congratulazioni a Joe Biden e Kamala Harris per l'elezione, rispettivamente, a presidente e vicepresidente degli Stati Uniti d'America.

Nella giornata di venerdì, Joe Biden è stato dichiarato vincitore dello Stato della Pennsylvania, stato in cui è riuscito a superare Trump nonostante quest'ultimo il 3 novembre guidasse con uno scarto di oltre 500.000 voti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook