04:24 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Le autorità dello stato americano hanno predisposto le misure di sicurezza anti-uragano e hanno esortato i residenti alla prudenza.

L'uragano Eta, che negli ultimi giorni è passato al grado di tempesta tropicale dopo aver seminato morte e distruzione in America Centrale tra Honduras e Guatemala, si è abbattuto nelle scorse ore su Cuba, colpendo molto forte la costa centro-meridionale dell'isola caraibica.

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Prensa Latina, che cita le osservazioni del Centro nazionale degli Uragani statunitensi, Eta ha ridotto la propria intensità, passando dal grado 4 al grado 3, ma è comunque accompagnto da forti raffiche di vento che possono superare i 100 chilometri orari e da piogge torrenziali.

Per far fronte all'emergenza, la protezione civile cubana ha decretato lo stato di allerta per tutte le province occidentali e centrali del Paese, eseguendo i preparativi per l'eventuale evacuazione di una parte degli abitanti.

Dopo il suo passaggio sull'isola caraibica, si prevede che l'uragano si avvicini agli Stretti della Florida e gli esperti non escludono che potrebbe riprendere di intensità. Proprio per questo motivo, le autorità dello stato americano, ed in particolare della contea di Miami-Dade, hanno predisposto tutte le misure di emergenza, invitando la popolazione a prestare particolare attenzione.

Nella giornata di ieri Alejandro Giammattei, il presidente di uno dei Paesi maggiormente interessati da Eta, ovvero il Guatemala, ha annunciato che il bilancio delle vittime dell'uragano è di 150 persone tra morti e dispersi.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook