22:15 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
3131
Seguici su

Donald Trump ha rincarato la dose, dichiarando illegali i voti ricevuti nei seggi elettorali americani dopo la loro chiusura.

Il presidente americano Donald Trump ha rinnovato la propria critica verso le autorità di quegli stati che hanno autorizzato la ricezione di schede elettorali ricevute dopo la chiusura dei seggi lo scorso 3 novembre, definendo la conta di tali voti illegale e capace di cambiare l'esito delle elezioni in tali stati.

Nell'ultima parte del suo tweet, Trump ha quindi accusato le autorità dello stato della Pennsylvania di aver deliberatamente impedito agli osservatori del Partito Repubblicano di assistere al processo di conta dei voti, rendendo possibile il sorpasso di Biden in questo stato.

"Decine di migliaia di voti sono stati illegalmente ricevuti dopo le 8 di sera martedì, giorno dell'Election Day, cambiando completamente il risultato in Pennsylvania e in altri stati con uno scarto minimo. D'altra parte, centinaia di migliaia di voti non sono stati osservati...", ha scritto Trump sulla propria pagina Twitter.

Come molti altri tweet condivisi dal capo di stato dopo il giorno delle elezioni, anche questo è stato marcato da twitter come "discutibile" e potenzialmente "fuorviante".

Sin dalle primissime ore dopo la chiusura dei seggi lo scorso 3 novembre, il presidente Trump e il suo staff hanno chiesto ripetutamente l'interruzione del conteggio dei voti arrivati nei seggi dopo la chiusura di questi ultimi, denunciando frodi e brogli in sede elettorale.

Quest'oggi la Corte Suprema degli Stati Uniti ha imposto alle commissioni elettorali della Pennsylvania di mantenere separate le schede del voto per corrispondenza dalle altre, accogliendo in parte i reclami dei repubblicani.

Le elezioni negli USA

Le elezioni presidenziali si sono svolte negli Stati Uniti martedì 3 novembre. I risultati delle votazioni di diversi Stati quali Pennsylvania, Georgia, Nevada e North Carolina non sono ancora noti.

Secondo i calcoli dei principali canali televisivi americani, il candidato democratico Joe Biden è in testa, per la vittoria finale ha bisogno di ottenere almeno 6 grandi elettori.

In questo senso, potrebbe risultare decisivo lo stato del Nevada, che da solo basterebbe a consegnare le chiavi della casa Bianca all'ex vice di Barack Obama, anche se il vantaggio acquisito in altri stati quali Georgia e Pennsylvania lascia più strade al candidato democratico per raggiungere la vittoria.



RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook