04:00 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1042
Seguici su

Lo spoglio delle schede va avanti ormai da giorni negli stati chiave, ma Biden sembra ormai sempre più vicino ai 270 grandi elettori, legalmente necessari per essere eletti presidente degli Stati Uniti

Dopo essere passato in vantaggio in Georgia e Pennsylvania, e con un vantaggio in essere, ancorché esiguo, in Arizona e Nevada, Joe Biden sembra ormai essere davvero sicuro della vittoria alle elezioni presidenziali americane.

E' questo il cuore del discorso tenuto nel corso della notte dal candidato democratico alla Casa Bianca dal suo quartier generale del Delaware, coadiuvato per l'occasione dalla candidata vicepresidente Kamala Harris, in quella che avrebbe dovuto essere la festa della vittoria, rimandata ancora una volta per attendere il termine del conteggio delle schede.

"Vinceremo in Georgia e Pennsylvania. E ora siamo in vantaggio anche in Arizona e Nevada. iamo in corsa per raggiungere i 300 grandi elettori. Abbiamo già 74 milioni di voti, siamo il ticket più votato della storia", sono le parole di Biden riportate dalla CNN.

L'ex vice di Barack Obama ha ancora una volta invitato tutti i propri sostenitori a mantenere la calma, e ad attendere l'annuncio dei risultati definitivi nei quattro stati chiave delle elezioni 2020, invocando il rispetto dei processi democratici:

"State calmi e siate pazienti, ogni voto sarà contato. Sappiamo che da 240 anni regna la democrazia, la vostra volontà sarà presa in considerazione farò in modo che nessuno potrà mettervi i bastoni tra le ruote. La grande maggioranza degli americani che hanno votato vuole che il vetriolo sia messo fuori dalla politica e che il Paese si unisca e guarisca le sue ferite ", ha proseguito Biden, che ha poi promesso che, qualora la sua elezione dovesse essere confermata, il suo governo darà priorità assoluta alla lotta al Covid-19.

Trump: "Azioni legale appena iniziate"

Uno scenario, quello dell'elezione di Joe Biden alla Casa Bianca, che Donald Trump non sembra assolutamente disposto ad accettare, con il tycoon che, più o meno in contemporanea al discorso dell'avversario, ha annunciato importanti azioni legali:

"Joe Biden non dovrebbe reclamare l'incarico di presidente, sarebbe sbagliato. Anch'io potrei farlo. Le azioni legali sono appena iniziate", ha scritto Trump in quella che è stata l'ennesima notte al vetriolo.

​Le elezioni negli USA

Le elezioni presidenziali si sono svolte negli Stati Uniti martedì 3 novembre. I risultati delle votazioni di diversi Stati quali Pennsylvania, Georgia, Nevada e North Carolina non sono ancora noti.

Secondo i calcoli dei principali canali televisivi americani, il candidato democratico Joe Biden è in testa, per la vittoria finale ha bisogno di ottenere almeno 6 grandi elettori.

In questo senso, potrebbe risultare decisivo lo stato del Nevada, che da solo basterebbe a consegnare le chiavi della casa Bianca all'ex vice di Barack Obama, anche se il vantaggio in altri stati quali Georgia e Pennsylvania lascia più strade al candidato democratico per raggiungere la vittoria.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook