03:30 04 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
365
Seguici su

Il quotidiano britannico ha fortemente criticato l'atteggiamento del leader della Lega, accusato di sostenere teorie cospirazioniste e senza fondamento sul voto negli USA.

In un articolo pubblicato quest'oggi, il quotidiano britannico The Independent ha definito il leader della Lega Matteo Salvini "la cheerleader italiana" del presidente americano Donald Trump, accusandolo di stare contribuendo a diffondere delle "false teorie cospirazionisti sul voto nelle elezioni presidenziali americane".

Nell'occasione, l'autore ha preso in analisi le parole pronunciate dall'ex ministro degli interni in una intervista rilasciata a Radio24 questa mattina, in cui non avrebbe "fornito alcuna prova per il suo supporto alle dichiarazioni senza fondamento del presidente americano su una frode elettorale in atto negli Stati Uniti".

Il riferimento è alle parole di Salvini, in cui il segretario del Carroccio ha supportato la teoria trumpiana secondo la quale in alcune contee degli stati maggiormente in bilico sarebbero pervenute più schede rispetto al numero effettivo degli elettori:

"Sul fatto che in alcune contee ci siano più schede che cittadini, mi sembra giusto e necessario vederci chiaro fino in fondo. È come se a Milano ci fossero due milioni di schede, mentre votano 1,2 milioni di persone. Poi chi vince, vince. L’America resta una grande democrazia", ha dichiarato quest'oggi Salvini.

Nelle scorse settimane Salvini non ha fatto mistero di appoggiare la candidatura dell'attuale inquilino della Casa Bianca, facendosi più volte ritrarre con dei cappellini recanti la scritta "Make America Great Again" e mascherine con su scritto "Trump 2020".

Le elezioni negli USA

Le elezioni presidenziali si sono svolte negli Stati Uniti martedì 3 novembre. I risultati delle votazioni di diversi Stati quali Pennsylvania, Georgia, Nevada e North Carolina non sono ancora noti.

Secondo i calcoli dei principali canali televisivi americani, il candidato democratico Joe Biden è in testa, per la vittoria finale ha bisogno di ottenere almeno 6 grandi elettori. In questo senso, potrebbe risultare decisivo lo stato del Nevada, che da solo basterebbe a consegnare le chiavi della casa Bianca all'ex vice di Barack Obama.

Nelle ultime ore lo stesso Biden è passato in vantaggio nella corsa per la Pennsylvania e la Georgia con un vantaggio davvero risicatissimo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook