18:33 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La tempesta tropicale ha causato almeno 50 vittime nella parte nordoccidentale del Paese centramericano, ha riferito il presidente Giammattei.

Si aggrava il bilancio dell'uragano Eta, che in queste ore si è abbattuto sull'America Centrale ed in particolare sul Guatemala. Stando a quanto riferito dal presidente del Paese, Alejandro Giammattei, sono almeno 50 le vittime dell'uragano, declassato ora a depressione tropicale:

"Questa mattina abbiamo avuto quattro morti, ora la cifra è di oltre cinquanta", sono state le sue parole in una conferenza stampa tenutasi nella città di Puerto Barrios, nel Nord Ovest del Paese.

Sul web sono apparsi diversi video che mostrano in azione l'uragano Eta, con i suoi venti capaci di soffiare ad oltre 230 chilometri orari.

In precedenza il governo del Guatemala aveva dichiarato lo stato di emergenza e l'allerta massima a tempo indeterminato a causa delle forti precipitazioni causate da Eta. Alla popolazione residente in pianura e in luoghi pericolosi era stato detto di preparare le valigie in 72 ore. 

Nei prossimi giorni è atteso che Eta riprenda di intensità, abbattendosi su Cuba, Giamaica e sullo stato americano della Florida. In questo senso, il governo della contea di Miami-Dade ha ricordato che la fine ufficiale della stagione degli uragani è il 30 novembre e ha suggerito alle famiglie di prendere precauzioni contro il possibile impatto del ciclone.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook