18:26 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1140
Seguici su

Il presidente Trump ha parlato ancora una volta di possibili brogli nel conteggio dei cosiddetti voti in assenza, cioè inviati per posta.

Il presidente Donald Trump non sembra intenzionato ad accettare un'eventuale sconfitta alle elezioni e ha rincarato la dose, accusando il Partito Democratico di stare cercando di alterare l'esito delle elezioni presidenziali.

"Se contano i voti illegali, possono provare a rubarci la vittoria alle elezioni", sono state le parole del capo di stato americano.

Di fronte ai giornalisti radunati alla Casa Bianca, il tycoon ha poi accusato la stampa di aver diffuso "falsi sondaggi necessari per tenere a casa" gli elettori repubblicani e "creare l'illusione di una situazione favorevole per Biden". Trump, in questo senso, ha espressamente nominato le previsioni fatte alla vigilia dell'election day da Quinnipiac e Washington Post.

"Non c'è stata nessuna onda blu, semmai c'è stata un'onda rossa", ha detto ancora il presidente, con chiaro riferimento al fatto che il suo avversario Joe Biden non sia riuscito a sfondare in molti stati, come si pensava guardando ai sondaggi pre-elettorali.

Il tycoon ha lanciato pesanti accuse anche contro le amministrazioni di Philadelphia, in Pennsylvania, e Detroit, nel Michigan, asserendo che i voti di queste due importanti città "non possono contare per la costruzione del risultato elettorale".

Stop al voto

Immancabile, in conclusione del suo intervento, l'appello allo stop del conteggio dei voti per posta, in relazione al quale secondo la massima carica dello stato americano si sarebbero consumati dei casi di "terribile corruzione e frode".

"All'improvviso stanno venendo fuori schede dappertutto", ha chiosato l'inquilino della Casa Bianca.

La risposta di Biden

Da parte sua, il candidato democratico alla presidenza americana  Joe Biden ha mostrato ancora una volta fiducia circa le proprie possibilità di vittoria al termine del conteggio dei voti nei quattro stati che non hanno ancora annunciato l'esito elettorale:

"Non ho alcun dubbio che vincerò queste elezioni", sono state le parole del vice di Barack Obama, che ha poi cercato di predicare calma tra i suoi affermando che il risultato definitivo delle elezioni sarà reso noto "molto presto".

Le elezioni presidenziali americane

Le elezioni presidenziali si sono svolte negli Stati Uniti martedì 3 novembre. I risultati delle votazioni di diversi Stati quali Pennsylvania, Georgia, Nevada e North Carolina non sono ancora noti.

Secondo i calcoli dei principali canali televisivi americani, il candidato democratico Joe Biden è in testa, per la vittoria finale ha bisogno di ottenere almeno 6 grandi elettori. In questo senso, potrebbe risultare decisivo lo stato del Nevada, che da solo basterebbe a consegnare le chiavi della casa Bianca all'ex vice di Barack Obama.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook