18:32 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2711
Seguici su

La notizia arriva mentre negli Stati Uniti prosegue tra polemiche e tensioni il conteggio dei voti per scoprire chi alloggerà per i prossimi quattro anni alla Casa Bianca. In precedenza Washington aveva accusato Iran e Russia di tentativi di influenzare le elezioni, accuse respinte fermamente sia da Mosca sia da Teheran.

Gli Stati Uniti hanno lanciato una serie di attacchi informatici preventivi contro Russia e Iran per respingere i "tentativi di interferire" nelle elezioni americane, ha riferito oggi il corrispondente della NBC.

Il giornalista non ha rivelato le fonti di tali informazioni o alcun dettaglio, ma ha affermato che le elezioni di quest'anno sono state in gran parte immuni da qualsiasi attacco informatico grazie alle misure adottate dalle autorità statunitensi nel cyber-spazio.

Il giorno delle elezioni il direttore ad interim del Dipartimento per la sicurezza interna Chad Wolf aveva confermato che nessuna ingerenza straniera è riuscita a compromettere o influenzare i voti espressi nelle presidenziali di quest'anno.

Ad ottobre le agenzie di intelligence statunitensi avevano fatto sapere che Iran e Russia si erano impossessati dei dati di registrazione degli elettori statunitensi nel tentativo di minare la credibilità delle elezioni.

Sia la Russia che l'Iran hanno bollato le accuse come false e infondate. Mosca ha affermato che le accuse erano "deplorevoli e infondate" e legate ai processi politici interni negli Stati Uniti. Teheran, a sua volta, ha affermato di non avere alcun interesse a influenzare l'esito delle elezioni.

Tags:
NBC news, USA, Iran, Russia, hacker, Informatica, cyberattacchi, Presidenziali USA 2020
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook