22:13 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Secondo il Los Angeles Times, le autorità di Orange County, nello stato della California, stanno indagando su rapporti dell'istituzione di un falso seggio elettorale a Westminster, nel quale si accettavano schede elettorali e si emettevano falsi adesivi "Ho votato".

Un giornalista di il Los Angeles Time è andato sulla scena dopo aver notato un post su Twitter su un presunto seggio elettorale falso. Ha visto persone entrare con le loro schede elettorali e uscire con gli adesivi "Ho votato". Il giornalista ha chiamato l'ufficio di registrazione degli elettori, dove gli è stato confermato che questo non era uno dei seggi elettorali ufficiali.

Secondo Neil Kelly, che è impegnato nella registrazione degli elettori, verso le 15:00 ora locale , i funzionari sono arrivati ​​sulla scena dell'incidente per indagare sulla situazione.

Il presunto seggio elettorale si trovava in un indirizzo indicato come la sede di Apogee International, una società di prodotti per la cura della pelle di proprietà di Kimberly Ho, il vice sindaco di Westminster, che è candidato al Consiglio comunale. A una chiamata al numero di telefono di Apogee è stato detto che l'indirizzo era il quartier generale della campagna di Ho. L'uomo ha rifiutato di fornire il suo nome o di rispondere a domande sul presunto utilizzo del sito come falso centro elettorale.

Correlati:

USA: donna non viene fatta entrare in seggio elettorale con t-shirt anti-Trump, vota in topless
Gli stessi democratici potrebbero fare pressione su Biden se vince - avvocato di Trump Giuliani
Aperti i seggi a New York per le elezioni presidenziali statunitensi del 2020
Tags:
elezioni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook