18:52 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
17016
Seguici su

Una sparatoria nel centro di Vienna lunedì è stato definito un attentato dalle autorità austriache, con almeno 15 feriti e due uccisi. Nella capitale austriaca è stata avviata una massiccia operazione di polizia.

Una massiccia indagine di polizia è stata avviata su quello che il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha definito un "orribile attentato terroristico" nel centro di Vienna lunedì. Il ministro dell'Interno austriaco Karl Nehammer ha fatto eco alle parole di Kurz, descrivendo le sparatorie come un attentato terroristico.

Ecco cosa si sa finora dell'aggressione nella capitale austriaca.

  • L'aggressione è iniziato nell'area di Schwedenplatz, nel centro della città di Vienna, non lontano da una sinagoga, dove sarebbero stati esplosi circa 50 colpi di arma da fuoco.
  • Il sindaco di Vienna Michael Ludwig ha confermato all'emittente televisiva austriaca che 15 persone sono rimaste ferite nell'attentato terroristico.
  • La polizia ha confermato che sono morte quattro persone. E' stato neutralizzato uno degli aggressoti, abbattuto dalle forze dell'ordine. Le autorità austriache hanno sottolineato che gli aggressori erano pesantemente armati e sembravano essere ben addestrati.
  • I motivi dell'attentato devono ancora essere determinati, mentre il cancelliere austriaco non esclude che l'antisemitismo, riferendosi al luogo in cui è stata avviata la sparatoria, una strada vicino a una sinagoga.
  • Il ministro degli Interni austriaco Karl Nehammer ha riferito che tra gli aggressori c'era almeno un islamista.
  • Mentre è in corso un'operazione speciale di polizia, i cittadini sono stati esortati a rimanere sul posto, a tenersi lontani dalle aree pubbliche e a non utilizzare i mezzi pubblici.
  • Il centro della città rimane isolato, diverse centinaia di agenti delle forze dell'ordine stanno prendendo parte all'operazione speciale con diversi elicotteri che pattugliano i cieli sopra la capitale austriaca. Kurz ha espresso la speranza che l'operazione durerà solo per molte altre ore.
  • Le misure di sicurezza sono state rafforzate in tutto il paese dopo l'attentato terroristico, anche nelle zone di confine.
  • Molti membri della comunità internazionale, compresi Russia, Canada, Australia, Regno Unito, Francia, Italia e molti altri, hanno espresso la loro condanna per l'attentato di Vienna, esprimendo le condoglianze al popolo austriaco.
  • I presunti jihadisti hanno rilasciato una dichiarazione in cui rivendicavano la responsabilità dell'attentato, affermando che gli omicidi sono "parte del conto" che l'Austria deve pagare per essere parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro Daesh*, secondo il SITE Intelligence Group - una società americana che afferma di monitorare le informazioni e l'attività degli estremisti.

Gli attentati in Francia

La sparatoria a Vienna è uno dei numerosi attentati terroristici in Europa nelle ultime settimane, poiché la Francia ha assistito a diversi attentati terroristici.

A Nizza il 29 ottobre un uomo ha ucciso tre persone in un attentato all'arma bianca avvenuto all'interno della Basilica di Notre Dame di Nizza, mentre qualche ora dopo un'altra persona si è lanciata al grido di Allah Akbar contro le forze di polizia ad Avignone, venendo abbattuto dal fuoco di risposta degli agenti.

Poco dopo è stato reso noto che un agente di sicurezza del consolato francese a Jeddah, in Arabia Saudita, è stato accoltellato da uno sconosciuto, finendo in ospedale dove si trova non in pericolo di vita. L'uomo è stato invece arrestato dalla polizia saudita.

Solo qualche settimana fa il Paese transalpino era stato scosso dall'attentato che aveva portato alla morte per decapitazione di Samuel Paty, un professore di storia di Parigi.

*bandito in Russia

Correlati:

La polizia agirà decisamente contro responsabili per l'attacco a Vienna - Kurz
La situazione a Vienna dopo l'attacco - Diretta video
Conte condanna attacco a Vienna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook