18:52 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

La scoperta è stata fatta quando lo scolaro, accompagnato dalla madre, ha partecipato a una spedizione di fan dei dinosauri e ha trovato i resti fossili di un enorme ittiosauro che abitava gli oceani milioni di anni fa.

Dmitri Sirenko ha trovato il fossile sull'isola di Russki, nella regione russa di Primorski, di fronte a Vladivostok. Paleontologi professionisti hanno poi confermato che i segni individuati da Dmitri su di una grande pietra erano per l’esattezza le tracce dei resti di un ittosauro, uno dei più grandi rettili marini peristorici.

"Amo molto i dinosauri e ho sempre sognato di trovare le ossa di un vero dinosauro. Guardavo le pietre tutto il tempo e chiedevo a mamma - Forse è uno? Poi stavamo giocando con mia sorella sulla riva e abbiamo trovato questa strana pietra", ha detto Dmitri.

Il fossile apparteneva alla gabbia toracica di un ittiosauro e si presume che parte della colonna vertebrale possa essere intatta all’interno del grande masso.

"Non sappiamo ancora se ci siano frammenti anche del cranio nella roccia. In quel caso il ritrovamento sarebbe assolutamente straordinario ", ha detto il paleontologo Yuri Bolotsky.

Il masso che contiene parte dei resti fossili della gigantesca creatura sono stati presi in consegna dagli studiosi per i debiti studi. Gli esperti dovranno tagliare la roccia con cura e strato dopo strato per verificare nel dettagli i resti presenti.

Gli ittiosauri

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Жизнь Приморского океанариума (@primocean_aquarium) in data:

Gli ittiosauri erano grandi rettili marini apparsi nel Triassico, circa 250 milioni di anni fa e vissero fino al Cretaceo, circa 90 milioni di anni fa. Pare si siano evoluti da un gruppo di rettili terrestri non identificati che sono tornarono in mare, in una evoluzione convergente a quella degli antenati dei moderni delfini e delle balene. Le varie specie di ittiosauri variavano in dimensioni da 1 a oltre 16 metri di lunghezza. Una particolare specie appartenente a questa famiglia di rettili marini, lo Shonisaurus sikanniensis si stima potesse superare abbondantemente i 20 metri di lunghezza.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook