21:42 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Sulle sfondo delle tensioni e discussioni dopo la decapitazione del professore Samuel Paty e delle dichiarazioni di Emmanuel Macron su terrorismo e Islam, diversi membri del governo francese ricevono molte minacce di morte, comprese quelle di decapitazione, sui social network, riferiscono RMC e BFM TV.

Diversi ministri hanno recentemente ricevuto minacce di morte sui social network, secondo quanto riportato dai media RMC e BFM TV. I post pubblicati quotidianamente sugli account Instagram in arabo, inglese e francese contengono appelli per la loro decapitazione e in generale la loro morte. Sono diventati frequenti anche i commenti a sostegno del terrorismo sui tweet dei ministri.

Questi commenti d'odio vengono pubblicati da robot o profili non identificabili e fake. Le minacce fatte sono prese "molto sul serio" dalle autorità. Inoltre dal brutale assassinio dell'insegnante Samuel Paty avvenuto lo scorso 16 ottobre, sulla piattaforma Pharos sono state fatte più di 1.300 segnalazioni.

Più controllo sul web delle autorità

Dopo l'assassinio del professore Paty, il governo si è posto l'obiettivo di rafforzare il suo disegno di legge contro l'estremismo e in particolare di intensificare la sorveglianza sui social network. Una task force speciale dovrebbe essere creata alla Procura di Parigi con il personale della piattaforma Pharos, ha dichiarato lo scorso 23 ottobre il premier. È inoltre previsto il reclutamento di 1.000 agenti dedicati alla cyber-sicurezza entro il 2025, di cui 300 il prossimo anno, aggiunge BFM TV.

Spirale di violenza e odio fondamentalista in Francia

L'insegnante di storia e geografia Samuel Paty è stato assassinato da un giovane di origine cecena per aver mostrato ai suoi studenti vignette di Maometto durante una lezione a difesa della laicità e libertà d'espressione. La dichiarazione di Emmanuel Macron, che ha difeso il diritto alle caricature in nome della libertà di espressione, ha poi scatenato proteste antifrancesi in molti Paesi musulmani.

Lo scorso 29 ottobre tre persone sono state uccise nella Basilica di Notre-Dame de l'Assomption a Nizza da un tunisino, appena arrivato in Francia dopo essere sbarcato a Lampedusa.

Tags:
Estremismo, Social Network, Società, Islam, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook