07:38 02 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1241
Seguici su

Il potenziale delle forze nucleari strategiche russe è attualmente garantito in eccesso, ha affermato Yury Solomonov, capo progettista presso l'Istituto di tecnologia termica di Mosca.

"Le forze nucleari strategiche devono adempiere al dovere di garantire la sicurezza nazionale dello Stato. Questo potenziale è garantito in eccesso al momento", ha detto Solomonov alla rivista russa Natsionalnaya Oborona (Difesa nazionale).

Secondo l'ingegnere, lo sviluppo dell'equipaggiamento militare dovrebbe procedere secondo il principio della "sufficienza minima ragionevole", che a sua volta è definita dal suo rapporto costo-efficienza.

Commentando la possibile proroga del Nuovo Trattato di Riduzione delle Armi Strategiche (Nuovo START) tra Russia e Stati Uniti, Solomonov ha affermato che la mancata estensione non equivale a maggiori possibilità per una nuova guerra mondiale.

"Il trattato di per sé non disinnescherebbe la situazione in termini di potenziali conflitti. Realizza quella che è la cosa più importante nelle relazioni tra gli Stati: il principio di fiducia", ha detto l'ingegnere.

Secondo Solomonov, è successo ripetutamente nella storia delle relazioni Russia-USA che le parti rispettassero i termini dei trattati oltre la loro scadenza formale. Inoltre, ci sono potenze nucleari che non sono affatto vincolate da alcun trattato, tra cui Cina, Francia e Regno Unito.

Solomonov è il progettista di importanti sistemi missilistici balistici come Topol, Yars e Bulava.

Il trattato New START

Il nuovo START è in vigore dal 2011 e scadrà a febbraio. È l'unico accordo legalmente vincolante sul controllo degli armamenti nucleari tra i due paesi, che possiedono le due maggiori scorte nucleari del mondo.

L'accordo prevede la riduzione della metà dei vettori per il lancio di missili strategici e quello delle testate nucleari dislocabili a 1500.

New START è attualmente l'ultimo trattato di sulla riduzione delle armi nucleari firmato da Stati Uniti e Russia dopo la scadenza del Trattato INF e la Russia ha manifestato ripetutamente la volontà di prolungarlo.

Correlati:

Progettista missili nucleari: Russia risponderebbe in caso di attacco nucleare
Il ‘Principe Vladimir’ lancia un missile Bulava dalle profondità del mare - Video
Entrato nel Mediterraneo sottomarino nucleare americano armato con missili Tomahawk
Tags:
trattato New START
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook