16:04 24 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
230
Seguici su

Un uomo di 47 anni, sospettato di essere stato in contatto con l’aggressore che ieri ha ucciso tre persone nella basilica di Notre-Dame de l'Assomption a Nizza, è stato arrestato in serata, secondo una fonte della polizia citata dal canale francese BFM TV.

Un uomo di 47 anni sospettato di essere stato in contatto con l'aggressore il giorno prima dell'attentato nella basilica di Notre-Dame a Nizza è stato arrestato la sera del 29 ottobre, riferisce BFM TV, citando una fonte della polizia francese.

Come riportato dai media, l'uomo è stato preso in custodia dalla polizia.

Il giornale Nice-Matin aveva riferito che l'autore aveva un complice, aggiungendo che era ricercato nella zona. La polizia aveva quindi chiesto ai residenti la massima collaborazione.

L’aggressione di Nizza

Il 29 ottobre è avvenuto un attacco all’arma bianca nella Basilica di Notre-Dame a Nizza. Tre persone sono state uccise. L'aggressore è stato gravemente ferito da colpi di arma da fuoco e portato in ospedale.

L'ufficio del procuratore nazionale antiterrorismo (Pnat) è stato mobilitato.

Secondo quanto confermato da fonti degli apparati di sicurezza italiani, il tunisino Brahim Aoussaoui, autore dell'attentato terroristico a Nizza, è sbarcato sull'isola di Lampedusa lo scorso 20 settembre assieme ad altri migranti.

Dopo aver effettuato il periodo di quarantena, è stato trasferito in un Centro per migranti a Bari il 9 ottobre.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook