22:00 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
413
Seguici su

Mentre Germania e Francia si preparano a nuovi blocchi, mercoledì gli europei hanno ricevuto notizie incoraggianti dal capo della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha affermato che nella migliore delle ipotesi le aziende potrebbero fornire fino a 50 milioni di vaccini al mese ai membri del blocco europeo.

"Un gran numero di rifornimenti dovrebbe iniziare ad aprile", ha detto von der Leyen durante una conferenza stampa il 28 ottobre.

Una vaccinazione efficace è uno dei passaggi nel set di azioni della Commissione per limitare la diffusione del coronavirus. Altre misure includono il potenziamento di test ben mirati e il mantenimento dell'accesso a forniture essenziali come le attrezzature per la vaccinazione.

"La situazione del COVID-19 è molto grave. Dobbiamo intensificare la nostra risposta dell'UE. Oggi stiamo lanciando ulteriori misure nella nostra lotta contro il virus; dall'aumento dell'accesso ai test rapidi e dalla preparazione di campagne di vaccinazione per facilitare i viaggi sicuri quando necessario. Bisogna invitare gli Stati membri a lavorare a stretto contatto. Azioni coraggiose intraprese ora aiuteranno a salvare vite umane e a proteggere i mezzi di sussistenza. Nessuno stato membro uscirà in sicurezza da questa pandemia finché tutti non lo faranno", ha affermato la Presidente della Commissione europea nel suo discorso di mercoledì.

I paesi dell'UE devono sviluppare pienamente le loro strategie di vaccinazione nazionali, ha consigliato una dichiarazione della Commissione europea. L'organismo prevede di mettere in atto un quadro comune di segnalazione e una piattaforma per monitorare l'efficacia delle strategie vaccinali nazionali.

I dettagli della prima revisione dei piani di vaccinazione nazionali saranno presentati a novembre 2020.

Mercoledì la Commissione ha anche annunciato che proroga la sospensione temporanea dei dazi doganali e dell'IVA all'importazione di apparecchiature mediche da paesi extra UE. I funzionari hanno anche suggerito che gli ospedali e i medici non dovrebbero pagare l'IVA sui vaccini e sui kit di test utilizzati nella lotta contro il coronavirus.

Parlando dell'aumento dei tassi di infezione da Covid-19 in tutta Europa, Stella Kyriakides, Commissaria per la salute e la sicurezza alimentare, ha affermato che i funzionari presenteranno il primo passo verso un'Unione europea della sanità a novembre.

L'idea dell'Unione Europea della Salute si basa su una più forte cooperazione nell'area e include "standard minimi comuni per un'assistenza sanitaria di qualità, basati su stress test dei sistemi sanitari degli Stati membri per identificare i punti deboli e verificare che siano preparati per un possibile rinascita del COVID-19".
 

Correlati:

Coronavirus, Ursula Von der Leyen in isolamento dopo contatti con un positivo
Brexit, UE: Von Der Leyen annuncia un'azione legale contro il Regno Unito
Le reazioni degli eurodeputati al discorso della Von der Leyen: "servono parole più chiare"
Tags:
Ursula von der Leyen
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook