15:48 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
412
Seguici su

Il nuovo libro dei salmi dovrebbe affrontare l'ansia pandemica e offrire agli adoratori inni più "inclusivi".

La Chiesa di Svezia ha ora iniziato a comporre un nuovo libro di salmi, poiché quello attuale è considerato obsoleto.

Sono state avanzate richieste di inni più "inclusivi", accanto a inni che trattano l'ansia relativa alla pandemia, ha riferito l'emittente nazionale SVT.

Il libro attuale contiene circa 800 inni e il nuovo dovrebbe avere le stesse dimensioni.

“Ci sono grandi aspettative per gli inni. Tuttavia, dovrebbero rimanere anche quelli più tradizionali. Allo stesso tempo, c'è un'enorme pressione quando si tratta di nuovi inni. È abbastanza comune chiedere più inni nuziali e più inni funerari. Poi ci sono le sfide dei tempi: come affrontare l'ansia di fronte a una pandemia? Là sappiamo che c'è una richiesta”, ha detto a SVT Henrik Tobin, il musicista della chiesa che conduce lo studio di fattibilità per il nuovo libro degli inni.

Allo stesso tempo, l'associazione cristiana LGBT Ekho ha chiesto un linguaggio più “inclusivo” e “inni neutri rispetto al genere”. L'idea è che tutti si sentano coinvolti nel servizio, ha spiegato l'associazione.

“Per noi è molto importante avere un linguaggio inclusivo quando descriviamo Dio. Cercando di usare "Dio" e "Tu" invece di "Padre" e "Lui" ", ha detto a SVT il sacerdote e la presidente di Ekho Johanna Wikberg. "Puoi descrivere Dio come 'Padre' e 'lui' di tanto in tanto, ma non sempre, poiché limita l'immagine di chi è Dio", ha spiegato.

Wikberg ha ammesso che cambiare la lingua dei vecchi inni potrebbe essere impossibile a causa di problemi di copyright. Né è questo l'obiettivo, ha sottolineato. "L'obiettivo non è eliminare tutti i 'lui' e 'signore', ma mostrare che esiste un'alternativa", ha sottolineato.

Nel Natale 2017, la Chiesa di Svezia ha suscitato indignazione rivolgendosi a Gesù con un pronome di genere neutro inedito sostenuto dai sostenitori dell'uguaglianza di genere. "Gesù era un vero Dio, che va oltre 'lui' e 'lei'", disse allora Susann Senter, decano della Chiesa di Västerås, sottolineando che la Chiesa non voleva "codificare immediatamente il genere del bambino devoto".

La Chiesa di Svezia

È la principale confessione cristiana presente in Svezia ma è protestante e fa riferimento al luteranesimo che, con i suoi 6 milioni di fedeli circa, rappresenta la Chiesa luterana più numerosa al mondo. Fino al 2000 era riconosciuta come religione di Stato, oggi non più. Secondo i sondaggi gli svedesi starebbero abbandonando in massa la religione e solamente il 2% dei fedeli (che a loro volta sono meno del 60% della popolazione) è praticante.

La Chiesa di Svezia è generalmente liberale sulle questioni sociali ed è permissiva nei confronti del matrimonio gay, al punto da avere anche preti omosessuali, come il vescovo di Stoccolma Eva Brunne, il primo vescovo lesbica in una chiesa tradizionale.
 

Correlati:

Svezia, alunno costretto a togliere la croce nella foto di classe mentre il velo viene consentito
Svezia, gli ebrei chiedono ai giganti del web di eliminare messaggi su teorie del complotto ebraico
La Svezia vieta l'uso di apparecchiature Huawei e ZTE nelle reti 5G
Tags:
Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook