21:30 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
123
Seguici su

In precedenza, un parere era stato emesso dal capo medico sanitario statale della Federazione Russa con la raccomandazione alle autorità di rafforzare le misure di lotta al coronavirus per stabilizzare la situazione. 

Il Rospotrebnadzor, il servizio per la supervisione e la protezione dei diritti dei consumatori e del benessere umano della Federazione russa, ha raccomandato a tutta la popolazione di indossare mascherine mediche nei luoghi di permanenza di massa, nei trasporti, nei parcheggi e negli ascensori. La risoluzione entra in vigore il 28 ottobre.

Inoltre, il dipartimento ha raccomandato la chiusura delle attività di intrattenimento, e di bar e ristoranti dalle ore 23:00 alle 06:00.

Nei trasporti, nei taxi, nei negozi, nei ristoranti e nei teatri, il regime di disinfezione dovrebbe essere rafforzato.

Le restrizioni in Italia

In Italia il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio ha imposto la chiusura di pasticcerie, gelaterie, bar e i ristoranti dopo le ore 18.00.

Cinema, teatri, palestre, parchi tematici e di divertimento sono chiusi sempre fino al 24 novembre. Le competizioni sportive sono sospese sia quelle individuali che di squadra, fatta eccezione per quelle ritenute di interesse nazionale dal CONI e dal CIP. Sospese le palestre e le piscine, centri benessere, centri termali, ad eccezione di quelli con presidio sanitario obbligatorio.

A livello nazionale non è previsto il coprifuoco, tuttavia Regioni e comuni possono istituirlo se lo ritengono necessario. In Campania è in vigore una sorta di lockdown provinciale che impedisce ai cittadini di una provincia di recarsi in un’altra provincia se non per comprovati motivi.

I regolamenti delle amministrazioni locali in alcuni casi possono non essere del tutto allineati con quelli nazionali come avvenuto per esempio con la provincia di Bolzano, in cui gli orari sono estesi e cinema e teatri restano aperti.

Restrizioni nel resto d’Europa

La situazione è in divenire ma l’aumento dei contagi con l’arrivo dell’autunno sta suggerendo a molti paesi europei nuove restrizioni.

In Spagna l'esecutivo ha dichiarato lo stato d'emergenza sanitaria in tutto il Paese con tanto di coprifuoco, per 15 giorni, dalle 23 alle 6 del mattino tranne che alle isole Canarie.

La Francia, che ha superato 42mila contagi in un giorno, il coprifuoco notturno è stato esteso a tutto il territorio nazionale.

Coprifuoco anche in Belgio, chiudono palestre, cinema e teatri. Il Paese è in cima alla lista per incidenza di infezioni Covid su numero degli abitanti, solo in Repubblica Ceca è più alto.

In Germania la cancelliera Angela Merkel ha chiesto ai tedeschi di ridurre le interazioni sociali anche se nel Paese le restrizioni sembrano al momento più moderate.

Livelli record di contagi anche in Slovenia e nella Repubblica Ceca, dove i casi sono saliti a oltre 15mila in un giorno. Un'impennata nonostante le rigide restrizioni degli ultimi mesi, con limitazioni ai movimenti, la chiusura di negozi, scuole e ristoranti e il divieto di gare sportive e raduni di più di due persone nonché mascherine obbligatorie sia all'aperto che in auto.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook