02:22 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
140
Seguici su

Il Senato degli Stati Uniti ha confermato la nomina del giudice Amy Coney Barrett a ricoprire il seggio precedentemente ricoperto dalla defunta Ruth Bader Ginsburg come giudice associato presso la Corte Suprema degli Stati Uniti.

Con un voto di 52 a 48, il Senato degli Stati Uniti controllato dai repubblicani ha approvato la nomina del presidente degli Stati Uniti Donald Trump del 48enne Barrett, un giudice della corte d'appello federale dell'Indiana, a diventare il nuovo giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti.

Solo un repubblicano ha dissentito dalla maggioranza: la senatrice Susan Collins del Maine. La decisione conferisce ai conservatori in campo una decisiva maggioranza di 6-3.

Poco più di un'ora dopo Barrett ha prestato giuramento come giudice della Corte suprema in una cerimonia alla Casa Bianca.

La nomina di Barrett, poco più di una settimana prima delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre, è stata fortemente osteggiata dai Democratici, che hanno sostenuto con le parole del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (R-KY) del 2016 che "il popolo americano dovrebbe avere una voce nella scelta del loro prossimo giudice della Corte suprema. Pertanto, questo posto vacante non dovrebbe essere coperto fino a quando non avremo un nuovo presidente".

"Questo è qualcosa di cui essere davvero orgogliosi e di cui sentirsi a proprio agio", ha detto domenica McConnell, schernendo i timori di una crescente politicizzazione del ramo giudiziario che "non saranno in grado di fare molto al riguardo per molto tempo a venire".

All'evento del 26 settembre al Rose Garden della Casa Bianca in cui Trump ha annunciato la sua nomina di Barrett per coprire il posto vacante lasciato da Ginsburg, morta il 18 settembre di cancro al colon, diversi partecipanti con COVID-19 hanno trasmesso la malattia ad almeno 34 membri dello staff e dei partecipanti della Casa Bianca, secondo una nota ottenuta da ABC News.

Con solo 53 seggi al Senato da 100 persone, i repubblicani avrebbero faticato a far passare la conferma di Barrett a causa di molti dei loro colleghi democratici se McConnell non avesse modificato le regole nell'aprile 2017 che ha ridotto la maggioranza da 60 a 50 persone.

La cosiddetta "opzione nucleare" è stata utilizzata per porre fine all'ostruzionismo democratico che blocca la conferma del primo incaricato alla Corte Suprema di Trump, il giudice Neil Gorsuch.

Correlati:

In America, nuovi colpi di scena: scendono in campo i numeri 2
Coronavirus, positiva portavoce della Casa Bianca
USA, Trump annuncia Amy Barret per la nomina a giudice della Corte Suprema
Tags:
USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook