03:58 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
217
Seguici su

Parigi insiste sul fatto che non c'è disarmonia tra l'Islam moderato e i valori francesi. Il governo francese ha introdotto divieti sui simboli religiosi nelle scuole e negli uffici pubblici e ha messo al bando i costumi da bagno islamici a corpo intero, o burkini.

Il ministero degli Esteri francese ha esortato i governi arabi a pronunciarsi contro le richieste di boicottaggio delle merci francesi per aiutare le aziende francesi e garantire la sicurezza dei suoi cittadini.

"Gli appelli al boicottaggio sono quindi del tutto infondati e devono cessare immediatamente, insieme a qualsiasi attacco diretto contro il nostro Paese, sfruttato da una minoranza radicale", si legge in un comunicato.

Le richieste di boicottaggio dei prodotti francesi stanno crescendo nel mondo musulmano da quando il presidente francese Emmanuel Macron ha promesso di "non rinunciare a caricature e cartoni animati" la scorsa settimana dopo la decapitazione del 16 ottobre di un insegnante di storia, Samuel Paty, che aveva mostrato cartoni animati del profeta Maometto agli alunni in una discussione in classe sulla libertà di parola.

Macron ha promesso di portare la lotta ai radicali islamici. In un recente discorso, ha insistito che "nessuna concessione" sarebbe stata fatta in un nuovo impulso a spingere la religione fuori dall'istruzione e dal settore pubblico in Francia.

"L'Islam è una religione che è in crisi in tutto il mondo oggi, non lo stiamo vedendo solo nel nostro paese", ha detto.

Ha annunciato che il governo avrebbe presentato un disegno di legge a dicembre per rafforzare una legge del 1905 che separa ufficialmente la religione dallo stato.

Macron ha anche chiuso il Collettivo contro l'islamofobia in Francia (CCIF), una ONG che rintraccia i crimini d'odio anti-musulmani in Francia e ha chiuso una moschea fuori Parigi come parte di un giro di vite contro l'insegnamento radicale.

Gli inviti a boicottare i prodotti francesi nei paesi musulmani

I commenti del presidente francese hanno innescato proteste e sono in corso boicottaggi delle merci francesi. In Qatar e Kuwait, dozzine di negozi hanno rimosso dalla vendita prodotti alimentari francesi, come Kiri e Babybel, durante il fine settimana. L'Università del Qatar ha detto che rinvia a tempo indeterminato la Settimana culturale francese. Nella città arabo-israeliana di Jaffa, vicino a Tel Aviv, circa 200 persone hanno protestato davanti alla residenza dell'ambasciatore francese.

La presa di posizione della Francia nei confronti del terrorismo islamista ha anche visto la Francia ritirare il suo ambasciatore dalla Turchia dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha suggerito che la sua controparte francese aveva bisogno di "farsi curare".

Il 26 ottobre, il presidente turco Erdogan ha invitato il popolo turco a boicottare i prodotti francesi.

"Vediamo gli insulti anti-islamici di Macron e il terrorismo razzista come una minaccia alla nostra sicurezza nazionale e questo è ciò da cui siamo guidati quando redigiamo i nostri piani", ha detto Erdogan, aggiungendo che la Turchia adotterà misure reattive, se necessario.

Le tensioni Francia-Turchia

Negli ultimi mesi, Francia e Turchia, entrambi membri della NATO, sono stati ai ferri corti su una serie di questioni, tra cui l'attività di esplorazione di petrolio e gas nel Mediterraneo orientale, conflitti in Libia e Siria e combattimenti tra Armenia e Azerbaigian per la regione contesa  del Nagorno-Karabakh.

Il capo dei media e delle comunicazioni del presidente turco Fahrettin Altun, ha twittato in inglese che "caricature offensive" del profeta Maometto non erano un esercizio legittimo di libertà di espressione. "Si tratta di intimidire e ricordare ai musulmani che sono i benvenuti a far andare avanti l'economia europea, ma non ne faranno mai parte, sullo sfondo delle lezioni sull'integrazione. 

Correlati:

Parigi, chiusa la moschea di Pantin: l'imam aveva pubblicato un video contro il prof decapitato
Parigi esorta i Paesi musulmani a cessare il boicottaggio dei prodotti francesi
Samuel Paty, il Professore decapitato vicino Parigi, riceverà la Legione d’Onore postuma
Tags:
Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook