18:36 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
171
Seguici su

Il capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, il maggiore generale Mohammad Hossein Baqeri, lunedì ha definito l'idea di tenere colloqui con gli Stati Uniti "un non-inizio", dicendo che la proposta di Washington per i negoziati con Teheran era una tattica per costringere l'Iran ad arrendersi agli USA.

Teheran ha ripetutamente rifiutato l'idea di avviare colloqui diretti con gli Stati Uniti, poiché, secondo l'Iran, Washington dovrebbe prima riprendere a rispettare i suoi impegni nell'ambito del Piano d'azione globale congiunto (PACG), noto anche come accordo nucleare iraniano, e revocare le sue sanzioni al paese mediorientale.

"Loro (gli Stati Uniti) vogliono portare l'Iran al tavolo dei negoziati, ma il risultato di tali negoziati è già stato determinato, e questo sarebbe la resa dell'Iran agli Stati Uniti", ha detto Baqeri in una videoconferenza sulla protezione civile, come citato dall'Agenzia di stampa Tasnim.

L'alto funzionario militare ha aggiunto che, proponendo di avviare colloqui, Washington mira a far sì che l'Iran "ceda alle strategie e alle politiche imposte dagli Stati Uniti".

Il PACG

Nel 2015 l'Iran ha firmato il PACG con Cina, Francia, Germania, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, Germania e Unione Europea. L'accordo prevedeva che l'Iran ridimensionasse il suo programma nucleare e riducesse drasticamente le sue riserve di uranio in cambio della riduzione delle sanzioni, inclusa la revoca dell'embargo sulle armi cinque anni dopo l'adozione dell'accordo. Nel 2018, gli Stati Uniti hanno abbandonato la loro posizione conciliante sull'Iran, ritirandosi dal PACG e attuando politiche intransigenti contro Teheran.

All'inizio di quest'anno, gli Stati Uniti hanno cercato di fare una campagna per il ripristino delle sanzioni internazionali contro l'Iran, in particolare, un'estensione dell'embargo sulle armi, ma tutti i loro progetti di risoluzione sono stati respinti.

All'inizio di ottobre, l'Iran ha dichiarato che l'embargo sulle armi del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite contro Teheran non era più in vigore e che era libero di decidere il movimento degli armamenti oltre i suoi confini.
 

Correlati:

Iran annuncia revoca dell'embargo sulle armi
Pompeo minaccia sanzioni per qualsiasi vendita di armi all'Iran
Iran non cercherà di comprare nuove armi nonostante fine embargo - ministro Esteri Zarif
Tags:
USA, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook