03:03 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
206
Seguici su

WhatsApp avrà presto una nuova funzionalità che migliorerà la privacy degli utenti secondo gli ‘insider’ che hanno già testato la nuova versione della celebre applicazione per la messaggistica istantanea.

Come essere sicuri che nessuno legga i nostri messaggi privati senza bloccare l’accesso al cellulare? Secondo il portale specializzato WABetaInfo, l’applicazione per messaggi istantanei WhatsApp avrebbe introdotto la possibilità di impostare il riconoscimento facciale per accedere all’applicazione.

Nel codice di una delle versioni beta, cioè una versione di prova da far testare agli utenti prima di rilasciare definitivamente - la WhatsApp beta per Android 2.20.203.3, vi sarebbe l'autenticazione tramite scansione facciale. Una funzionalità simile era precedentemente disponibile solo per i proprietari di dispositivi iOS con sensori Face ID.

Quando l’applicazione, dal 19 febbraio 2014 facente parte del gruppo Facebook Inc, rilascerà la versione definitiva per renderla disponibile a tutti gli utenti, non viene dato sapere.

In precedenza, la versione WhatsApp Beta v2.20.201.10 per Android aveva aggiunto la funzione ‘Always Mute’, che consentirà di disabilitare in maniera permanente le notifiche per le chat indesiderate. Anche questa funzione è ancora in fase beta.

Coloro i quali sperano di poter aver risolto definitivamente il problema dei ‘partner gelosi’ che controllano il cellulare in propria assenza, ma che non vogliono impostare un blocco all’intero dispositivo per non insospettirli ulteriormente, sappiano che questa nuova funzione non li metterà del tutto al sicuro.

Gli addetti ai lavori sostengono che un tale blocco biometrico sulla maggior parte degli smartphone Android non fornirà protezione assoluta – il sistema di scansione potrebbe venire facilmente ingannato con una semplice foto del possessore dell’account.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook