01:45 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Il Ministero dell'Interno transalpino ha riferito che il governo ha già dato disposizioni affinché venga garantita la sicurezza dei luoghi di culto.

Alcune moschee situate nelle città francesi di Bordeaux e Beziers riceveranno la protezione delle forze di sicurezza della polizia francese in seguito alle violente minacce ricevute sull'onda lunga del brutale assassinio del professor Samuel Paty.

A riferirlo quest'oggi è il ministro dell'Interno francese Gerald Darmanin:

"Minacce o atti di violenza hanno investito le moschee di Beziers e Bordeaux e ho chiesto ai prefetti dei dipartimenti coinvolti di mettere sotto protezione i luoghi di culto. Tali atto sono inaccettabili sul suolo della Repubblica", ha sottolineato Darmanin.

Nella giornata odierna è stato reso noto che il quotidiano regionale transalpino Nouvelle République ha ricevuto delle minacce in seguito alla ripubblicazione delle vignette di Charlie Hebdo sul profeta Maometto.

L'omicidio del professor Samuel Paty

La scorsa settimana Samuel Paty, insegnante di storia francese, è stato decapitato da un giovane diciottenne di origine cecena nella periferia di Parigi, poche ore dopo aver mostrato ai suoi studenti vignette del profeta islamico Maometto, cosa che aveva indignato alcuni genitori musulmani.

L'aggressore è stato successivamente eliminato dalle forze di sicurezza e sono state aperte le indagini sulla questione. Il Governo ha ordinato l'attuazione di una serie di misure per la repressione della minaccia islamista, con il Presidente francese Emmanuel Macron che ha descritto il turpe assassinio come un vero e proprio "attacco terroristico".

Samuel Paty sarà insignito della Legione d'Onore postuma dal presidente francese Macron.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook