18:50 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
161
Seguici su

La nuova rompighiaccio sarà inoltre dotata di un nuovo motore con capacità aumentata entro il 2021.

Il premier russo Mikhail Mishustin ha siglato quest'oggi un decreto che prevede la messa in funzione della rompighiaccio nucleare Arktika a partire dal prossimo mese di dicembre.

"Questa decisione ci permetterà di impiegare la rompighiaccio nelle acque della rotta del Mare del Nord a partire da dicembre 2020", si legge in una nota del governo di Mosca.

E' stato inoltre reso noto che a partire dal 2021 il vascello sarà dotato di un nuovo motore con capacità aumentata.

La Arktika è giunta con successo nel porto di Murmansk, nel nord della Russia, dopo aver completato l'ultima fase di test. Quest'oggi è prevista una cerimonia per la consegna ufficiale del vascello alla Rosatom, l'Agenzia nucleare russa.

La rompighiaccio Arktika 

La rompighiaccio nucleare del Progetto 22220, lunga 174 metri, ha un sistema di propulsione a tre alberi con una capacità totale di 60 megawatt. Altre due rompighiaccio nucleari della stessa classe, la Sibir e la Ural, entreranno in servizio tra novembre 2020 e novembre 2021.

Le rompighiaccio nucleari classe Arktika saranno in grado di fare strada alle flotte di navi mercantili in ​​condizioni artiche, rompendo fino a tre metri di ghiaccio accompagnando le navi che trasportano idrocarburi dalle penisole Yamal e Gydan e la piattaforma del Mare di Kara verso i mercati della regione Asia-Pacifico.



RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook