03:56 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2011
Seguici su

Oggi il Dipartimento di Giustizia americano ha emesso un comunicato stampa in cui venivano menzionate le accuse contro diversi personaggi russi.

Il Dipartimento di Giustizia statunitense ha incriminato 6 cittadini russi col sospetto di aver perpetrato attacchi hacker contro i Giochi Olimpici Invernali del 2018 tenutisi a PyeongChang, in Corea del Sud, e le elezioni presidenziali francesi di tre anni fa.

Nel documento si afferma che gli accusati, membri dell'agenzia russa d'intelligence militare Gru, avrebbero cercato di prendere parte ad azioni dannose contro le elezioni francesi, obiettivi sportivi e imprese americane nel tentativo di promuovere gli obiettivi geopolitici della Russia.

Secondo il responsabile della sicurezza nazionale del dipartimento, il generale John Demers, si tratta della "serie più dirompente e distruttiva di attacchi informatici mai attribuita ad un singolo gruppo".

"Nessun Paese ha azionato le proprie capacità cibernetiche in modo così malizioso o irresponsabile come la Russia, causando arbitrariamente danni senza precedenti per perseguire piccoli vantaggi tattici e realizzare attacchi di ripicca", ha detto Demers.

Il comunicato stampa del dipartimento afferma che gli hacker ed i loro cospiratori avrebbero condotto le loro presunte attività per conto del governo russo. L'accusa non afferma però che le azioni in questione fossero comunque legate ai tentativi di interferire nelle elezioni presidenziali statunitensi in passato o in futuro, accusa che da tempo sostenuta e alimentata da alcuni gruppi dell'establishment politico americano.

In relazione alle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018, dalle quali gli atleti russi erano stati squalificati per le accuse di doping, gli imputati sono stati accusati di aver tentato di interrompere le connessioni internet durante la cerimonia di apertura.

Tags:
Giustizia, hacker, Elezioni in Francia, Olimpiadi di Pyeongchang 2018, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook