08:23 29 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
436
Seguici su

Johnson, che in precedenza ha ricoperto ruoli come Segretario agli Esteri del Regno Unito e direttore della rivista 'The Spectato'r, è diventato Primo Ministro nel luglio 2019. Da allora ha combattuto una lunga battaglia per portare a termine la Brexit nonostante la sgradita interruzione dovuta al Covid-19, che lo ha colpito personalmente.

Il Primo ministro britannico Boris Johnson ha in programma di dimettersi la prossima primavera poiché apparentemente insoddisfatto del suo stipendio annuo totale di 150 mila sterline (circa 165 mila Euro), ha riferito il 'Sunday Mirror' citando commenti di anonimi parlamentari conservatori.

Secondo il rapporto, il padre di "almeno sei" figli, compreso il seienne Wilfred Lawrie Nicholas, avuto dall'ex membro dello staff del partito Tory Carrie Symonds, ha trovato difficile sopravvivere con questa somma poiché deve sostenere finanziariamente anche la sua numerosa prole.

"E ha dovuto dare all'ex moglie Marina Wheeler una valanga di soldi come parte del loro accordo di divorzio", ha aggiunto un parlamentare al giornale.

I suoi colleghi conservatori hanno rivelato che Johnson avrebbe anche espresso gelosia nei confronti del suo predecessore Theresa May. Quest'estate è stato rivelato che la May aveva ormai guadagnato quasi un milione di sterline grazie a un circuito di conferenze mentre le università americane e le banche internazionali erano pronte a pagarla molto per sentirla parlare della sua esperienza come Primo ministro.

I parlamentari ora credono che Johnson non sia veramente soddisfatto del suo lavoro di Primo Ministro, nonostante tutti gli sforzi che ha fatto per ottenerlo, poiché il suo mandato è stato segnato dalla saga della Brexit e dal dramma imprevisto della pandemia di COVID-19.

“Boris è il tipico adultero. Più interessato alla caccia che al premio", avrebbe commentato una fonte parlamentare riguardo la situazione.

Dopo aver accettato la carica di Ministro degli Esteri britannico nel 2016, Johnson ha dovuto rinunciare alla sua colonna sul 'Daily Telegraph'. All'epoca il suo stipendio ammontava, col cambio attuale, a quasi 160 mila Euro - sommando il suo stipendio ministeriale e il denaro che riceveva come deputato per il collegio di Uxbridge e South Ruislip, una somma dichiarata di circa 80 mila Euro (sempre col cambio attuale).

Secondo le stime dell'aprile 2020, il suo stipendio da parlamentare è salito a quasi 90 mila Euro che, sommate con lo stipendio da Primo Ministro, portano nelle sue tasche circa 165 mila Euro all'anno.

Il rapporto non è stato confermato da Downing Street.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook