10:27 29 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il più grande incendio nella storia del Colorado, che ha colpito il monte Cameron Peak vicino a Denver, la capitale dello Stato, è cresciuto alimentato dalle alte temperature e dai venti forti. Il maxi rogo ha indotto evacuazioni obbligatorie della popolazione residente nell'area circostante.

Raffiche di vento fino a 112 km/h hanno portato a una considerevole espansione delle fiamme, specialmente lungo la parte sud-orientale del Cameron Peak, ha detto Cass Cairns, la portavoce del servizio anti-incedio della Guardia Forestale. L'enorme incendio boschivo ha già distrutto circa 760 kmq, riferisce la Guardia Forestale.

In aggiunta i vigili del fuoco della contea di Boulder hanno segnalato un nuovo focolaio ad ovest della città. Il dipartimento per la gestione delle emergenze di Boulder ha riferito che la città di Jamestown è stata evacuata e l'autostrada №7 è stata parzialmente chiusa. Il dipartimento di polizia della contea ha inoltre indicato di star chiudendo le strade di Hall Ranch e Heil Valley per l'incendio.

Altre nuove evacuazioni sono state annunciate dalle autorità cittadine di Loveland. Il portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Larimer Jered Kramer ha condiviso che gli avvisi di evacuazione sono stati inviati a 3mila persone.

L'area di evacuazione sembra coprire circa 260 chilometri quadrati.

L'incendio di Cameron Peak si verifica in un anno particolarmente duro negli Stati Uniti occidentali da questo punto di vista. La stagione degli incendi del Colorado termina in genere a settembre e le stazioni sciistiche spesso iniziano ad aprire già a ottobre.

Il Centro di Coordinamento Nazionale americano conta 29 grandi incendi "non sotto controllo" che imperversano negli Stati Uniti. Oltre ai vigili del fuoco locali, sono impegnati a combattere contro i roghi la polizia, i federali, i marines, brigate di detenuti e persino soccorritori inviati dal Messico.

Tags:
Incendio, Colorado, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook