11:32 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

La superstar irlandese delle arti marziali miste Conor McGregor ha accettato di affrontare il combattente della divisione leggera statunitense Dustin Poirier il 23 gennaio 2021.

"Accetto, il 23 gennaio si va! Il mio obiettivo è vedere questa lotta svolgersi nello stadio Cowboy. Stile corretto!", Ha scritto il lottatore su Twitter.

McGregor, 32 anni, aveva annunciato il suo ritiro dallo sport all'inizio di quest'anno, per la terza volta. Le prime trattative per un incontro per beneficenza con Poirier erano diventate ufficiali quando la UFC, (Ultimate Fighting Championship) l’organizzazione di arti marziali miste statunitense, si era offerta di officiare.

"Manny sarà il prossimo", ha detto McGregor nel suo tweet, indicando che intende indossare anche i guanti da boxe contro la leggenda del pugilato filippino Manny Pacquiao.

L'incertezza incombeva sul ritorno di McGregor sull'ottagono poiché aveva insistito per combattere contro Poirier nel 2020, ma il presidente dell'UFC Dana White ha fissato solo al 23 gennaio come prima data possibile. McGregor e Poirier si sono incontrati l'ultima volta nel 2014 nell’incontro UFC 178, con l'irlandese che ha prevalso per knockout tecnico. ‘The Notorious’, nick name che gli deriva dal film documentario del regista Gavin Fitzgerald, uscito nel 2019, vanta un record di 22 vittorie e quattro sconfitte, mentre Poirier ha un record di 26-6.

L'ultimo incontro di McGregor si è svolto a gennaio, dove ha sconfitto il combattente veterano Donald Cerrone in meno di un minuto. Prima di allora, ha subito due sconfitte consecutive ma di alto profilo contro i migliori combattenti al mondo; Khabib Nourmagomedov nell'ottagono e Floyd Mayweather sul ring.

Le arti marziali miste (che si svolgono su di un ottagono) consentono l'utilizzo di tutte le tecniche sportive delle arti marziali (muay thai, judo) e degli sport di combattimento (lotta libera, grappling, kickboxing) ma McGregor, sempre alla ricerca di nuove sfide, si è cimentato anche nel più classico e rigidamente regolamentato pugilato (sul ‘ring’) a partire dal 2016.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook