11:51 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
2110
Seguici su

Twitter ha bloccato una serie di profili fake di presunti sostenitor del presidente USA, molti dei quali affermavano di essere neri e votare Trump. Secondo la CNN, che ha rivelato lo scoop, si tratterebbe di una manipolazione in vista delle elezioni per la Casa Bianca.

"Sono nero e voto per Trump", questa l'affermazione tweettata dall'account Gary Ray. Solo che Gary Ray non esiste, la foto che compare nell'account è quella di Robert Williams, che interpellato dalla Cnn, afferma di non avere idea che la sua immagine fosse utilizzata da qualcuno per fare propaganda a Trump e che no, lui non sostiene affatto Trump. Sarebbero diversi i profili fake come quello di Gary Ray, disattivato dalla piattaforma.

Twitter non ha fornito dettagli. Non è chiaro quanti siano, chi li gestisce e quale sia il loro obiettivo, ma secondo quanto riporta la Cnn una serie di account fasulli come quello di Gary Ray sono stati bloccati per violazione delle regole contro lo spam e la manipolazione.

I falsi account seguivano schemi familiari. Alcuni riportavano le sigle MAGA, ovvero Make America Great Again, o KAG, Keep America Great, ovvero gli slogan elettorali della campagna di Donald Trump. La data di iscrizione su Twitter era recente e in molti appariva l'hashtag #BlackforTrump. La maggior parte dei profili disattivati espone foto di persone afroamericane prese dal web. 

Secondo ​Sam Riddell, un analista di sicurezza informatica citato dalla Cnn, che monitora i falsi account pro-Trump da settembre, potrebbe esistere una "motivazione nascosta" dietro gli account: dopo aver costruito la loro base di follower, gli utenti dei profili falsi "promuovevano periodicamente collegamenti alla vendita di T-shirt pro Trump, esortando i follower ad acquistare rapidamente la merce prima di eliminare prontamente i tweet promozionali".

Dopo la vendita i profili riprendevano la loro attività politica dopo aver cancellato ogni traccia di una potenziale motivazione finanziaria, lasciando intatto il personaggio.

"Questo dovrebbe servire a ricordare che gli attori delle Information Operation (IO) hanno molte motivazioni diverse. Con l'attività IO, molto spesso c'è più di quanto sembri", ha twittato.

Twitter ha bloccato l'account della portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, per aver condiviso un articolo del New York Post  sulle presunte email di Hunter Biden, il figlio di Joe Biden, il rivale di Donald Trump alla Casa Bianca. Twitter ha bloccato la diffusione dell'inchiesta in attesa di una verifica. "L'hanno bloccata solo perché cercava di diffondere la verità", ha commentato Donald Trump durante un comizio in Iowa. 

Tags:
Donald Trump, Twitter, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook