05:31 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
2 0 0
Seguici su

Da quando l'Accordo del Venerdì Santo è stato firmato nel 1998, diversi gruppi repubblicani irlandesi dissidenti hanno minacciato la pace. Uno di questi è la New IRA, coinvolta nell'omicidio della giornalista Lyra McKee nell'aprile 2019.

La magistratura britannica è di nuovo alle prese con i gruppi repubblicani dell'Irlanda del Nord che mirano all'indipendenza da Londra. In una registrazione sentita in un'udienza, i vertici della New IRA avrebbero discusso di attacchi informatici contro la Gran Bretagna e di bombardare l'aeroporto di l'aeroporto di Shannon, nella Repubblica d'Irlanda, perché è utilizzato dalle truppe statunitensi. Questo il materiale al vaglio del tribunale di Belfast. 

Le indagini dell'antiterrorismo britannico hanno portato a fine agosto all'arresto di 10 militanti repubblicani, 8 uomini e due donne, durante l'operazione antiterrorismo "Arbacia", condotta dalla polizia dell'Irlanda del Nord ma che ha visto in campo uomini del MI5, i servizi segreti britannici. ​L'MI5 ha intercettato diverse proprietà a Omagh e Sixmilecross, nella contea di Tyrone, a febbraio e luglio di quest'anno.

L' Irish Times ha riportato i dettagli dell'udienza di lunedì 12 ottobre, durante la quale è stata rifiutata la libertà su cauzione ad Amanda McCabe. La McCabe è una dei dieci militanti arrestati durante il blitz di fine agosto si agosto in attesa di processo. La donna, 49 anni originaria di Lurgan nella contea di Armagh, è considerata una "terrorista devota", che non si è "mai rassegnata al cessate il fuoco", secondo l'accusa.

È accusata di due capi di imputazione per preparazione di atti terroristici e appartenenza a un'organizzazione proscritta, ma non le è ancora stata data l'opportunità di presentare un appello.

Il suo avvocato, Joseph O'Keefe, ha insistito sul fatto che la signora McCabe avesse una fedina penale pulita e che dovrebbe essere considerata innocente fino a prova contraria.

Il giudice Justice McAlinden  ha rifiutato la cauzione con la motivazione di "rischi evidenti e ingestibili" di fuga o interferenza con il corso della giustizia.

La New Ira

La New IRA è un gruppo repubblicano dissidente che rifiuta l'Accordo del Venerdì Santo del 1998, un accordo che ha stabilito un governo di condivisione del potere nell'Irlanda del Nord e ha posto fine a quasi tre decenni di conflitto interno nella regione. 

Si ritiene che la New IRA sia stata costituita nel 2012, dopo la fusione tra la cosiddetta Real IRA e gruppi più piccoli che si oppongono al processo di pace. Negli ultimi anni, la New IRA è stata collegata ad attacchi terroristici nella regione. È stato accusata di un tentato attentato a un veicolo della polizia a Londonderry nel febbraio 2017, nonché della morte degli agenti penitenziari David Black nel 2012 e Adrian Ismay nel 2016.

Quest'anno, i militanti dell'IRA hanno rivendicato la responsabilità di un'autobomba esplosa fuori da un tribunale a Londonderry a gennaio e della della giornalista Lyra McKee, che è stata uccisa a colpi di arma da fuoco durante i violenti disordini in città il 18 aprile. Un errore, ha detto l'organizzazione che si è scusata con i familiari della vittima. 

Il ruolo della New Ira e di altre organizzazioni paramilitari legate ai gruppi repubblicani cattolici in contrasto con la Corona Britannica, potrebbe acquisire maggiore centralità in seguito alla Brexit nel caso in cui i confini dovessero delineare una netta separazione fra le due Irlande.

Tags:
Terrorismo, Irlanda del Nord, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook