14:44 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
171
Seguici su

La navicella spaziale russa Soyuz MS-17 è stata lanciata mercoledì e raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale ( ISS ) nel tempo record di 3 ore e 7 minuti.

Il lancio della sonda è avvenuto dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan alle alle 05.45 GMT come da programma, su un razzo Soyuz-2.1a. L'equipaggio è formato da due cosmonauti russi, Sergei Rízhikov e Sergei Kud-Sverchkov, e un'astronauta statunitense, Kathleen Rubins. Il volo verso la stazione spaziale durerà meno di un diretto Roma-Mosca. L'atterraggio è infatti previsto dopo tre ore e sette minuti dal decollo. Un tempo record per una sonda con equipaggio. 

Si prevede che il veicolo spaziale circoli intorno alla Terra solo due volte e l'equipaggio rimarrà nello spazio per un periodo di 177 giorni, fino al 9 aprile 2021. In un lancio tradizionale, il veicolo spaziale orbita tipicamente intorno al nostro pianeta 34 volte e impiega due giorni per raggiungere la stazione. 

Tra i viaggi con equipaggio, il più veloce è stato quello della sonda Soyuz MS-06 che ha raggiunto la ISS in 5 ore e 38 minuti nel settembre 2017.

Il lancio del 14 ottobre potrebbe essere l'ultimo in cui un astronauta americano della NASA viene portato sulla ISS su un veicolo spaziale russo come parte di un accordo. Ad oggi non sono stati conclusi altri accordi, ma Roscosmos e Nasa hanno in più di un'occasione dichiarato la possibilità di futuri voli congiunti di russi su navi americane e americani su navi russe.

Tags:
ISS, Soyuz, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook