12:43 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
667
Seguici su

Il Trans Adriatic Pipeline è sostanzialmente completo e sta ultimando i preparativi per portare il gas in Europa, passando per il Sud Italia, con una rotta diversa rispetto al Nord Stream 2, della compagnia russa Gazprom.

Dopo quasi quattro anni e mezzo dall'inizio della sua costruzione, il gasdotto Trans-Adriatico è sostanzialmente completo. Lo annuncia un comunicato ufficiale della Trans-Adriatic Pipeline (TAP). Il gasdotto TAP è stato riempito di gas naturale dal confine greco-turco fino al terminale di ricezione del gasdotto nel sud Italia esta attualmente completando i preparativi per l'avvio delle operazioni commerciali e l'offerta di capacità al mercato in linea con i TSO adiacenti, si legge nella nota. 

Il gasdotto lungo 878 chilometri porterà gas naturale del giacimento azero Shah Deniz II dal mar Caspio al Salento. E' collegato al Trans Anatolian Pipeline e dal confine turco, attraverso Grecia, Albania e mar Adriatico, costituirà per l'Europa del Sud un'offerta energetica alternativa al gas russo di Nordstream 2 di Gazprom.

In quanto parte integrante del corridoio meridionale del gas, il TAP è strategicamente ed economicamente importante per l'Europa e svolge un ruolo significativo nel potenziare la sicurezza energetica dell'Europa, la diversificazione dell'offerta e gli obiettivi di decarbonizzazione.

TAP fornirà almeno 8 miliardi di metri cubi di gas in più all'anno all'Italia e circa 1 miliardo di metri cubi a Grecia e Bulgaria, riferisce Bloomberg. Molti analisti ritengono che l'apertura del nuovo corridoio meridionale avrà delle ricadute in termini di prezzo sul mercato del gas europeo e che il TAP sia stato costruito non solo per diversificare gli approvvigionamenti, ma anche per liberarsi della dipendenza dalla Russia che fornisce un terzo del gas consumato dall'Europa.

Secondo l'analista Elchin Mammadov, citato da Bloomberg, il Tap potrà migliorare in modo significativo la sicurezza energetica, diversificare i canali di approvvigionamento di carburante nell'Europa meridionale e questo aiuterebbe quella regione a ottenere prezzi migliori per il gas russo.

Il Tap non sarà l'unico progetto che cerca di posizionarsi nel mercato europeo del gas per competere con Nord Stream 2.

In cantiere c'è il Baltic Pipeline (Baltic Pipe), un corridoio del gas che la piattaforma norvegese nel Mare del Nord con la Polonia attraverso la Danimarca dopo il 2022.

Tags:
gasdotto Nord Stream 2, gasdotto TAP, gasdotto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook