14:39 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (122)
183
Seguici su

Il Direttore del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti ha dichiarato che la Russia è pronta a condividere tutte le informazioni necessarie riguardo al vaccino Sputnik V con Antony Fauci, direttore dell'Istituto nazionale di allergia e malattie infettive degli Stati Uniti.

La Russia è pronta a condividere con Anthony Fauci, direttore dell'Istituto nazionale di allergia e malattie infettive degli Stati Uniti e Consigliere alla Casa Bianca, tutte le informazioni necessarie sul vaccino Sputnik V contro il coronavirus per dissipare le preoccupazioni manifestate da questi sulla sua sicurezza, ha dichiarato Kirill Dmitriev, Direttore del Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF - Russian Direct Investment Fund), in un'intervista alla CNN pubblicata oggi, martedì 13 ottobre.

"Se ci chiamerà, saremo felici di spiegargli tutto e penso che sia meglio studiarlo, per capire come funziona", ha detto Dmitriev, commentando la recente dichiarazione di Fauci che sollevava "seri dubbi" sulla sicurezza e l'efficienza del vaccino russo.

L'amministratore delegato del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti ha anche espresso la speranza che Fauci possa diventare uno di quelli capaci di andare effettivamente oltre “questa enorme barriera tra Stati Uniti e la Russia se non è un politico e vorrà guardare un po' di più in profondità nel vaccino russo".

Il vaccino Sputnik V

La Russia ha registrato il primo vaccino al mondo contro il nuovo coronavirus, etichettato Sputnik V e sviluppato dall’Istituto per le Ricerche Epidemiologiche e Microbiologiche Gamaleya, l'11 agosto.

Il vaccino sta ora completando la terza fase degli studi clinici, come richiesto dai protocolli dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (122)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook