13:42 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Le riserve di gas del Mediterraneo orientale sono al centro delle rinnovate tensioni tra Turchia, Grecia e Cipro, che hanno tutte rivendicazioni sul territorio.

Il ministero degli Esteri greco ha condannato la decisione della Turchia d'inviare una nave di ricerca nel Mediterraneo orientale, definendola una "minaccia diretta alla pace e alla sicurezza regionale", secondo una dichiarazione ufficiale citata da AFP.

La dichiarazione arriva dopo che la Turchia ha annunciato che rimanderà la sua nave di ricerca Oruc Reis in un giacimento di gas del Mediterraneo contestato dopo essere inizialmente tornata verso le coste del paese a seguito di un'escalation politica tra Ankara e Atene.

Domenica la marina turca ha confermato che il Paese proseguirà le sue attività di ricerca nell'area fino al 22 ottobre, secondo le informazioni condivise attraverso il sistema di allerta NAVTEX.

"Il nuovo NAVTEX turco sulle ricerche a sud di Kastellorizo ​​all'interno della piattaforma continentale greca, a una distanza di appena 6,5 ​​miglia nautiche dalle coste greche, è una grande escalation", ha detto il ministero degli Esteri greco.

La scorsa settimana, il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias ha incontrato il suo omologo turco Mevlüt Çavuşoğlu a Bratislava nell'ambito del forum GLOBSEC, i primi colloqui di alto profilo tra i due paesi da quando le tensioni nel Mediterraneo orientale sono riprese quest'estate. Durante l'incontro, la Turchia si è impegnata a fissare una data per i colloqui sui diritti esplorativi nell'area.

Il ministero greco ha osservato che la decisione della Turchia di rimandare la nave nelle acque contese ha dimostrato che il paese è "inaffidabile".

"Chiediamo alla Turchia di ricordare la sua decisione", ha insistito la Grecia.

Le tensioni tra Grecia e Turchia

Le tensioni tra Ankara e Atene sono aumentate il mese scorso dopo che la nave turca Oruc Reis ha iniziato le perforazioni esplorative nelle acque rivendicate dai greci nel Mediterraneo orientale. La Grecia, che considera questo territorio come una sua zona economica esclusiva, ha messo le sue forze armate in massima allerta e ha promesso di proteggere i suoi diritti sovrani usando tutti i mezzi necessari.

Correlati:

Mediterraneo orientale, nave di ricerca turca Oruc Reis lascia la zona marittima contesa
Erdogan: la nave Oruc Reis continuerà le esplorazioni nel Mediterraneo orientale fino al 23 agosto
Tags:
Turchia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook