12:13 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
203
Seguici su

Un libro di prossima uscita sulla monarchia britannica ha già iniziato a generare indignazione e lamentele tra i fan del principe William. E a mettere il Duca di Cambridge in cattiva luce.

"I ritratti di William sono sempre così idealizzati perché è il nostro futuro re. Carlo e la regina Camilla non offrono una prospettiva attraente, ma ci sono William e la sua meravigliosa moglie a farlo e la speranza di tutti è riposta in loro", dice Robert Lacey, l'autore del libro 'Battle of Brothers' ('Battaglia tra fratelli'), citato dal 'Sunday Times'.

Lo storico 76enne si occupa di affari reali da più di quattro decenni. Nel suo libro racconta il difficile rapporto tra i due fratelli della famiglia reale e afferma di aver parlato con decine di persone che li conoscono per poterne scrivere onestamente.

Lacey sottolinea che l'attuale frattura nel rapporto tra i fratelli affonda le sue radici nella loro prima infanzia e presenta argomenti sia a favore sia contro nei confronti dell'uno e dell'altro. Poiché il pubblico già conosceva Harry come ribelle e impulsivo, l'immagine di suo fratello maggiore dal temperamento spigoloso e forse persino sgarbato ha lasciato tutti di stucco.

Attacchi di rabbia

Per suffragare tale ritratto, l'autore del libro racconta diverse scene della vita del principe William in cui ha mostrato maggiormente il suo carattere difficile.

Una di queste riguarda la sua reazione alla controversa intervista del 1995 in cui sua madre, la principessa Diana,  ha confessato di avere una relazione con James Hewitt pur essendo ancora moglie del principe Carlo. L'allora adolescente si sentì tradito dalla madre ed era furioso.

"È scoppiato l'inferno. Era molto furioso: che lei avesse parlato male di suo padre, che avesse menzionato Hewitt... Ha cominciato a urlare e piangere e, quando lei ha cercato di abbracciarlo, lui l'ha spinta via. Il giorno dopo William si è scusato con Diana per il suo carattere e le ha regalato un mazzo di fiori. Ma lei sentiva di aver causato un danno irreparabile", scrive Lacey.

Lo storico osserva che gli scoppi occasionali di rabbia hanno segnato l'adolescenza e l'età adulta del duca di Cambridge. Un'altra prova di ciò sono i ricordi della duchessa di Cornovaglia, Camilla Parker Bowles, dell'anno del suo matrimonio con suo padre, il principe Carlo.

"Secondo lei, i litigi sarebbero stati scioccanti. William non smetteva di urlare a Carlo, che si sottometteva docilmente. Nel mondo di William tutto doveva essere perfetto: se suo padre non si mostrava all'altezza del suo primogenito, allora si scatenava la sua furia", racconta il libro.

Ha portato il fratello sulla cattiva strada

L'autore incolpa anche il fratello maggiore per il periodo turbolento del principe Harry, pieno di alcol e persino di droghe.

Secondo Lacey, William non solo ha introdotto il fratello nel mondo lascivo che condivideva con i suoi amici, ma ce lo ha anche lasciato nel suo momento peggiore e in cui aveva più problemi con la stampa.

Lo storico si chiede anche perché la stampa britannica, anche la più prestigiosa, fosse così interessata al cattivo stile di vita di Harry ma non a quello di William, nonostante fossero simili. Forse ciò è dovuto al fatto che non potevano permettersi di rovinare quell'immagine di perfetto nipote, figlio, padre e principe ereditario, dice Lacey.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook