15:02 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
513
Seguici su

L'aglio è un eccellente agente antibatterico e antivirale che stimola l'immunità. Tuttavia è molto importante usarlo correttamente per evitare conseguenze indesiderabili, ha detto a Radio Sputnik il gastroenterologo Nikita Kharlov.

L'aglio è stato a lungo utilizzato per scopi medicinali. Questa pianta contiene molte sostanze utili e ha un effetto stimolante sul sistema immunitario, cosa molto importante col proliferale delle infezioni virali tipiche della stagione e sullo sfondo della pandemia di coronavirus. Tuttavia questo ingrediente non dovrebbe essere consumato a piacere.

È meglio rinunciare al consumo di aglio crudo, ha avvertito in un'intervista con Radio Sputnik il gastroenterologo Nikita Kharlov.

"L'aglio è un forte antibiotico, un forte agente antivirale, quindi di solito è usato per neutralizzare, disinfettare i prodotti animali. Ma consiglio vivamente di non mangiare l'aglio crudo: non solo uccide batteri e funghi, ma irrita fortemente la mucosa del tubo digerente: sia lo stomaco, anche se più resistente, ma in particolare l'intestino. Nelle persone che possono avere gastroduodenite, sindrome dell'intestino irritabile, questo può causare problemi nella defecazione", ha detto Nikita Kharlov.

Non bisogna nemmeno usare gocce nasali all'aglio, consiglia il medico, in quanto al contrario faciliterebbero le infezioni virali.

"L'irritazione delle mucose porterà al fatto che la barriera protettiva locale diminuirà, si verificherà un edema e non si filtrerà più nulla. A volte si consiglia di appendere l'aglio intorno al collo per proteggersi da varie infezioni. Non c'è un valore pratico significativo in questo metodo, poiché le concentrazioni di inalazione saranno piccole", ha detto Nikita Kharlov.

L'aglio dovrebbe essere usato nei piatti pronti.

Nikita Kharlov ha inoltre condiviso una ricetta per preparare una bevanda molto salutare con l'aglio. Tuttavia va bene solo a chi non soffre di intolleranza al lattosio.

"Occorre prendere latte non pastorizzato di buona qualità e ricavarne kefir o yogurt. Per fare questo, versare il latte in un contenitore di vetro, coprire con una garza e mettere in un armadietto buio per 48-72 ore, dopo aver aggiunto l'aglio, uno spicchio o anche un po' meno. L'aglio neutralizza tutti i parassiti che possono essere presenti nel latte, in particolare da funghi del genere Candida. Al contrario i fermenti lattici proliferano bene, nutrendosi dell'amido che contiene. Si scopre un vero superfood che può essere usato come probiotico, perché contiene molti fermenti lattici", ha spiegato il gastroenterologo Nikita Kharlov.

Tags:
Alimentazione, Cibo, Società, Medicina, Salute
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook