01:18 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
203
Seguici su

La percentuale di svedesi preoccupati per la criminalità nella società ha raggiunto livelli record, con quasi la metà della popolazione che si sente in questo modo. Tuttavia, paradossalmente, la fiducia nella polizia e nella magistratura è aumentata.

Un numero record di svedesi ha dichiarato di aver subito vari crimini come minacce, aggressioni e rapine secondo l'ultimo National Security Survey del Crime Prevention Council (Brå).

Circa il 9,2% degli intervistati ha ammesso di aver subito minacce nel 2019, il 3,6% ha dichiarato di essere stato oggetto di aggressione e l'1,5% di rapina. Per tutte e tre le categorie di criminalità, queste sono le cifre più alte misurate dall'inizio dell'indagine nel 2006.

Le donne sono le più esposte a crimini sessuali, mentre gli uomini sono più esposti a minacce, abusi e, soprattutto, rapine. Circa il 2,3% degli uomini ha dichiarato di essere stato derubato nel 2019 rispetto allo 0,7% delle donne. D'altra parte, un enorme 29,2% delle donne è stato interessato da crimini sessuali.

Il National Security Survey suggerisce che i giovani sono più esposti alla criminalità rispetto agli anziani. L'anno scorso, il 12,2% degli uomini svedesi di età compresa tra i 16 ei 24 anni è stato picchiato e il 5,5% derubato.

Secondo il Crime Prevention Council, l'insicurezza percepita nella società è aumentata. Ovviamente, l'ansia di essere derubati tra i giovani è la più alta.

Nel complesso, la percentuale di coloro che sono preoccupati per la criminalità nella società è aumentata al 47%, quasi la metà della popolazione. Secondo Brå, questo è il livello più alto dall'inizio dell'indagine nel 2006. L'aumento è più alto tra i giovani uomini di età compresa tra 16 e 19 anni.

"C'è una chiara tendenza secondo la quale la paura del crimine è aumentata tra i giovani uomini" in particolare per le rapine. "Va notato, tuttavia, che anche se le preoccupazioni dei giovani sono aumentate per la maggior parte, sono generalmente le donne ad essere più preoccupate", ha detto in un comunicato stampa la responsabile del progetto Brå Maria Molin.

In generale, il 30% degli svedesi di età compresa tra 16 e 84 anni ha dichiarato di sentirsi molto o abbastanza poco al sicuro e, a causa di questa insicurezza, evita di uscire da solo a tarda notte nella propria zona residenziale.

Allo stesso tempo, l'indagine ha rilevato, in modo un po paradossale, che la fiducia nella polizia è aumentata dal 42% al 54%, mentre la fiducia nella magistratura è passata dal 44 al 49%.

La criminalità in Svezia

L'aumento della criminalità in Svezia ha polarizzato a lungo l'opinione pubblica, innescando accesi dibattiti sul futuro dell'immigrazione, a causa della costante presenza d'immigrati in molte categorie di criminalità. Mentre le forze di destra, come i Democratici svedesi nazional-conservatori, lo hanno usato come pretesto per fermare l'immigrazione di massa, come vuole la maggioranza degli svedesi secondo i sondaggi, le parti più liberali dell'establishment svedese rifiutano di trarre tali conclusioni. Ad esempio, Dagens Nyheter, uno dei più grandi quotidiani del paese, ha suggerito che il 98,4% degli immigrati non commette reati, rispetto al 99,1% degli svedesi etnici, sostenendo che la differenza è insignificante.

Correlati:

Svezia, gli ebrei chiedono ai giganti del web di eliminare messaggi su teorie del complotto ebraico
La Svezia aumenterà le tasse sull'alcol per finanziare il rafforzamento della difesa
Svezia accusa: navi russe e danesi violano nostre acque territoriali
Tags:
Svezia, Immigrati
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook