15:00 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
320
Seguici su

Nel 19° anniversario dell'occupazione statunitense dell'Afghanistan, il presidente Trump ha parlato di rientro a casa immediato del contingente Usa.

"Dovremmo avere l'esiguo numero rimanente di uomini e donne coraggiosi, che servono in Afghanistan, a casa entro Natale". Con queste parole il presidente Usa, Donald Trump, si è rivolto dai social alla Nazione, in occasione del 19esimo anniversario dell'occupazione militare statunitense nel Paese asiatico. 

Mercoledì scorso, il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Robert O'Brien, ha annunciato una sostanziale diminuzione del contingente americano schierato in Afghanistan entro l'inizio del 2021 . 

"Quando il presidente Trump è entrato in carica, c'erano oltre 10.000 soldati americani in Afghanistan. Ad oggi ce ne sono meno di 5.000, e questo andrà a 2.500 entro l'inizio del prossimo anno", ha detto ai partecipanti di un evento presso l'Università del Nevada, a Las Vegas, secondo quanto riportato da Reuters.  

Prima del 7 ottobre, David Helvey, assistente segretario alla difesa per gli affari di sicurezza indo-pacifici, aveva parlato di una "pianificazione prudente" per un ritiro che porterebbe a "zero membri" entro maggio 2021. 

O'Brien ha dichiarato che "gli americani hanno bisogno di tornare a casa", sottolineando che "gli stessi afgani dovranno elaborare un accordo di pace" con i talebani. 

Reuters ha osservato che nelle ultime settimane sono stati uccisi decine di civili afgani. Allo stesso tempo, i colloqui di pace nella capitale del Qatar, Doha, sono in fase di stallo.

L'analista politico-militare Brian Downing ha dichiarato mercoledì a Political Misfits di Radio Sputnik che "tutte le parti" coinvolte negli affari afgani attuali "sono piuttosto stanche della guerra". 

"Penso che si stia trascinando per due ragioni: in primo luogo, Donald Trump ha segnalato, con noncuranza, il desiderio di uscire e questa non è esattamente una buona posizione per iniziare i negoziati", ha detto ai conduttori Bob Schlehuber e Michelle Witte.

"In secondo luogo, penso che ci siano persone nei talebani che sentono di poter riconquistare la maggior parte del paese e che un accordo di pace sarebbe semplicemente una concessione - una concessione troppo grande - alle altre potenze all'interno dell'Afghanistan".

Tags:
Afghanistan, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook