11:49 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Nella giornata di ieri in Russia sono stati registrati 11.115 nuovi casi di infezione da coronavirus.

Il totale dei contagi registrati in Russia da inizio crisi ammonta ora a 1.248.619, ha aggiornato i giornalisti il Centro per la lotta al coronavirus della Federazione durante la comunicazione del consueto bollettino quotidiano.

“Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati accertati 11.115 nuovi casi di infezione COVID-19, di questi, 3.019, pari al 27,2%, risultano privi di manifestazioni cliniche e quindi asintomatici”, ha comunicato il Centro.

Si aggiunge che il totale dei casi registrati ora è di 1.248.619, con un incremento giornaliero pari allo 0,9%.

Nelle ultime 24 ore le guarigioni certificate sono state 6.699, per un totale di guariti che si avvicina al milione, 995.275 per l’esattezza.

I pazienti deceduti nella giornata di ieri sono stati 202, per un totale di 21.865 decessi per causa o concausa coronavirus da inizio pandemia.

La persistenza del saldo negativo tra nuovi guariti e nuovi infetti nelle ultime settimane, ha portato il totale dei casi attivi a 231.479, oltre un quarto dei quali, 52.984, nella sola città di Mosca. La capitale russa ha registrato finora 314.788 contagi, 3.229 dei quali nella giornata di ieri. I guariti accertati nella metropoli russa sono stati 256.362.

Nella giornata di ieri tutte le 85 suddivisioni amministrative della Federazione hanno registrato nuovi casi di contagio. Anche le meno colpite – Circondario Autonomo della Ciukotka e Circondario dei Nenec, hanno registrato ciascuna un nuovo caso. I Nenec, regione dell’estremo nord-est della Russia europea (45mila abitanti circa) non hanno mai registrato casi di decesso, la Ciukotka, penisola dell’estremo nord-est della Russia asiatica, ha al momento solamente 15 casi attivi. San Pietroburgo, Regione di Mosca, Repubblica del Daghestan, sono tra le suddivisioni amministrative, dopo Mosca, ad aver registrato i maggior numeri di decessi.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook