12:14 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
229
Seguici su

Le autorità polacche hanno annunciato misure severe nei confronti di coloro che non indossano le mascherine dopo aver registrato il record di decessi da COVID-19 in un giorno.

Nell'ultimo periodo la Polonia registra il graduale aumento dei casi di contagio dal coronavirus. Giovedì, venerdì e sabato erano toccati i picchi di nuovi casi di positività al COVID-19: 1.967; 2.292; 2.367. Oggi, 6 settembre, sono stati conlcamati 58 morti provocate dalla malattia, è il numero più alto nel Paese dall'inizio della pandemia.

"Siamo tutti colpiti dalla tragica cifra di 58 morti. Nonostante il fatto che stiamo cercando di convincere tutti del pericolo del virus, della necessità di rispettare le restrizioni imposte, tuttavia, le restrizioni non sempre vengono rispettate, non tutti indossano le mascherine", ha affermato il ministro della Salute polacco Adam Niedzielski in una conferenza stampa a Varsavia.

In tali circostanze le autorità hanno deciso di adottare una strategia che prevede una determinazione nel sanzionare le persone che trascurano le disposizioni del governo per far fronte alla diffusione del virus.

"Io e il signor comandante (della Polizia di Stato polacca Jaroslaw Szymczyk, ndr.) vorremmo annunciare la politica "tolleranza zero" per coloro che non rispettano le norme di sicurezza", ha dichiarato.

Niedzielski ha spiegato che senza una mascherina nel luogo in cui deve essere indossata, possono rimanere solo persone che hanno un certificato di un medico sull'impossibilità di farlo.

"Ogni persona senza mascherina e senza tale certificato sarà severamente punita nel quadro della politica "tolleranza zero"", ha detto il ministro della Salute.

Il ministro ha ricordato che a partire da sabato si inaspriscono le misure nelle zone dove si registrano numeri elevati di contagiati. In particolare, i negozi alimentari dovranno chiudere entro le 22.00 e l'obbligo di mascherina all'aperto sarà in vigore non solo nelle zone "rosse", ma anche in quelle "gialle".

Jaroslaw Szymczyk ha affermato che la polizia "sarà molto severa nella questione del dovere di coprirsi bocca e naso".

"Nell'ultimo giorno, la polizia ha identificato 2.150 casi di violazione del regime delle mascherine. Sono state effettuate 100 multe. Ho rilasciato raccomandazioni di invertire questa proporzione in modo da punire risolutamente le persone che non rispettano il regime delle mascherine", ha detto.

Dall'inizio della pandemia in Polonia sono stati registrati 104.316 casi di contagio dal coronavirus con 2.717 decessi e 74.158 guariti. La multa per il mancato rispetto del regime delle mascherine può arrivare fino a 30.000 zloty (6.700 euro).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook