13:45 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
270
Seguici su

I ricercatori non sono stati immediatamente in grado di stabilire con esattezza quale animale fosse rappresentato dalla polena trovata sulla nave affondata.

Una singolare scoperta è stata fatta dagli archeologi che studiano il naufragio della Gribshunden, una nave ammiraglia danese affondata al largo delle coste della Svezia nel 1495, riporta il 'Daily Express'.

Secondo il giornale, il ritrovamento in questione è una polena in legno raffigurante una “figura o mostro simile a un cane”, che sembra essere "una delle più antiche sculture lignee del suo genere conosciute al mondo, conservata per secoli dalla sua sommersione".

"È un mostro marino - e dobbiamo discutere di che tipo di animale sia", ha detto Johan Ronnby, professore di archeologia marina. "Penso che sia una specie di animale di fantasia - un drago con orecchie da leone e con la bocca simile a quella di un coccodrillo. Una bocca in cui sembra che ci sia una persona, pare che stia mangiando qualcuno".

​"Bomba nell'archeologia: i subacquei trovano la 'bestia degli abissi' in un naufragio del XV secolo", recita il tweet. 

Marcus Sandekjer del Blekinge Museum ha anche osservato che "non sono mai state recuperate navi come questa".

"È qualcosa che non abbiamo mai visto prima, qualcosa di unico al mondo e penso che ci saranno più scavi qui nell'area forieri di oggetti ancora più unici", ha detto.

La polena è ben lungi dall'essere l'unica scoperta interessante fatta presso i resti della Gribshunden, poiché gli archeologi vi hanno anche trovato resti ben conservati di uno storione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook