01:17 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Tensione nel Nagorno-Karabakh (82)
314
Seguici su

Potenti esplosioni sono state udite domenica mattina nel centro di Stepanakert, la capitale della non riconosciuta Repubblica del Nagorno-Karabakh, ha riferito un corrispondente di Sputnik.

Dopo ogni esplosione, si sentiva il suono caratteristico delle schegge che cadevano sull'area.

Non è chiaro quali obiettivi siano stati colpiti.

Le esplosioni sono arrivate dopo che le sirene di avvertimento di raid aerei hanno iniziato a suonare nella città. Il ministero della Difesa armeno ha affermato che gli attacchi delle forze azere sono proseguiti sulla linea di contatto nel Nagorno-Karabakh.

Escalation nel Nagorno-Karabakh e storia del conflitto

La situazione nella regione contesa del Caucaso meridionale è peggiorata domenica, dopo che Armenia e Azerbaigian hanno dato vita a reciproci scontri a fuoco e provocazioni militari lungo la linea di contatto. L'escalation ha spinto entrambi i Paesi a introdurre la legge marziale e la mobilitazione.

Il conflitto nella regione è iniziato nel febbraio del 1988, quando la Regione Autonoma del Nagorno-Karabakh a maggioranza armena proclamò l'indipendenza dalla Repubblica Socialista Sovietica dell'Azerbaigian. Nell'area è scoppiato un conflitto armato tra il 1992 al 1994, da allora sono stati avviati negoziati per la normalizzazione del conflitto con la mediazione del gruppo di Minsk dell'OSCE, guidato da Russia, Stati Uniti e Francia.

L'autoproclamata Repubblica, che formalmente fa parte dell'Azerbaigian, ha cercato il riconoscimento internazionale, con il premier armeno Nikol Pashinyan che ha proseguito i tentativi alla luce delle crescenti tensioni nell'area contesa.

 

Tema:
Tensione nel Nagorno-Karabakh (82)

Correlati:

Premier armeno dice sì a discussione di forze di pace russe nel Nagorno-Karabakh
Attacco al Nagorno-Karabakh "senza precedenti", denuncia il premier armeno Nikol Pashinyan
Nagorno-Karabakh, telefonata tra Di Maio e omologo armeno: necessario cessate il fuoco
Tags:
Nagorno-Karabakh
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook