12:00 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (105)
151
Seguici su

L'utilizzo di cani per rilevare le persone infettate dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2 all'aeroporto di Helsinki sta dando primi risultati "fantastici", ha assicurato in un'intervista a Sputnik la ricercatrice Anna Hielm-Björkman dell'università di Helsinki.

"I primi risultati sono fantastici. I cani rilevano il COVID-19 con grande successo. È impressionante quanto velocemente apprendono e si abituano al nuovo odore", ha detto la ricercatrice.

I dati scientifici preliminari saranno pubblicati entro il 29 ottobre, un mese dopo l'inizio dell'esperimento, ha aggiunto.

La ricercatrice ha sottolineato che i cani che partecipano al progetto, il primo del suo genere al mondo, non sono cani poliziotto ma "comuni" animali da compagnia domestici.

"Si è scoperto che i cani rilevano facilmente il coronavirus, si allenano velocemente ed i risultati sono veramente buoni. Tuttavia, l'addestramento per identificare il coronavirus dipende da ogni singolo cane", ha spiegato l'esperta, aggiungendo che questo "addestramento" può durare tra diverse ore e diversi mesi.

Il grande vantaggio è che i cani sono in grado di rilevare SARS-CoV-2 da campioni molto più piccoli di quelli necessari per i test a Proteina C reattiva (PCR), impiegano meno tempo rispetto a qualsiasi laboratorio, e possono farlo anche nei casi di persone asintomatiche.

Allo stesso tempo ha sottolineato che i "cani-tampone" non corrono alcun rischio quando partecipano al progetto, poiché non restano contagiati dal nuovo coronavirus.

I ricercatori finlandesi stanno già condividendo la loro esperienza pionieristica con altri Paesi, ha osservato Hielm-Björkman.

"Stiamo anche lavorando con colleghi internazionali, in particolare di Russia ed Emirati Arabi", ha detto.

Riferendosi all'esperimento in Russia, dove 15 cani della nuova razza Shalaika vengono addestrati per rintracciare le persone infettate dal coronavirus in mezzo alla folla, la scienziata ha evidenziato le particolarità della strategia applicata in ciascun Paese.

"In Finlandia addestriamo i cani con l'uso di tovagliolini e un'ulteriore concentrazione d'odore. Anche l'esperimento in Russia per rintracciare i portatori del virus in mezzo alla folla potrebbe avere successo. L'importante è come viene addestrato il cane", ha concluso.

In Finlandia il progetto dei cani anti-Covid è stato lanciato all'aeroporto di Helsinki sui passeggeri in transito. L'esperimento pionieristico è iniziato alla fine di settembre.

Tema:
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (105)
Tags:
Società, Coronavirus, cani, Finlandia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook