20:27 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (118)
190
Seguici su

Il primo lotto del vaccino russo Sputnik V contro il COVID-19 per la fase 3 dei test post-registrazione è arrivato in Venezuela: è il primo Paese della regione a riceverlo, ha riferito la vicepresidente Delcy Rodríguez dall'aeroporto internazionale Simón Bolívar nello Stato La Guaira (nord del Paese).

"In un evento che non esitiamo a classificare come storico per la nostra patria (...) stiamo ricevendo dalla nostra amata sorella Russia, il primo lotto di vaccini Sputnik V (...) Non posso nascondere l'emozione che ci travolge per il fatto che il Venezuela è il primo Paese americano a partecipare alla fase 3 delle sperimentazioni cliniche di questo vaccino", ha detto la vicepresidente sulla tv locale.

La Rodríguez ha inoltre assicurato che il vaccino Sputnik V è un sollievo per l'umanità che affronta la pandemia COVID-19.

"È impossibile per il mondo non riconoscere il ruolo che la Russia ha svolto nella Seconda Guerra Mondiale per sconfiggere il fascismo; oggi la Russia è di nuovo la prima in linea al mondo per portare soccorso, portare salute, portare vita, con il primo vaccino registrato contro il COVID-19", ha proseguito la vicepresidente venezuelana.

​La Rodríguez ha inoltre aggiunto che il Venezuela è tra i Paesi che produrranno il vaccino russo contro il COVID-19, una volta completati gli studi.

A sua volta il ministro della Salute del Venezuela Carlos Alvarado, ha riferito che circa 2mila venezuelani parteciperanno alla fase III della sperimentazione del vaccino Sputnik V. Ha precisato che le sperimentazioni di fase III inizieranno nei prossimi giorni a Caracas.

"Stiamo ricevendo il primo lotto con i vaccini Sputnik V, che sin da subito inizieremo ad usare, a partire dalla capitale, per la corrispondente fase di sperimentazione clinica", ha aggiunto il ministro, anche lui presente all'aeroporto.

"Vogliamo anche confermare che non solo parteciperemo alle sperimentazioni cliniche della fase III di Sputnik V, ma anche, grazie alla cooperazione strategica tra Venezuela e Russia, parteciperemo alla fornitura sicura per la nostra gente e anche alla produzione del vaccino in Venezuela", ha concluso il ministro.

Oggi il ministro della Salute russo Mikhail Murashko ha riferito che i primi risultati dei test post-registrazione del vaccino Sputnik V sono "incoraggianti".

Vaccino russo Sputnik V

Ad agosto il ministero della Salute russo ha registrato il primo vaccino al mondo contro il COVID-19, sviluppato dall'Istituto Gamaleya e prodotto insieme al Fondo Russo per gli Investimenti Diretti. E' stato chiamato Sputnik V. Il vaccino prevede l'iniezione di 2 dosi con un intervallo di tre settimane.

I test clinici post-registrazione del vaccino contro il coronavirus sono iniziati a Mosca il 7 settembre ed i primi volontari sono stati vaccinati il ​​9 settembre.

Complessivamente 40mila volontari prenderanno parte allo studio, di cui 10mila riceveranno un placebo, necessario per testare l'efficacia del vaccino.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (118)
Tags:
Scienza e Tecnica, Medicina, Venezuela, Russia, Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook