04:32 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
203
Seguici su

Gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale hanno tagliato sottili strisce di coriandoli e plastica per appenderli con pezzi di schiuma nello scomparto del modulo Zvezda russo - questo dovrebbe aiutare a determinare da dove fuoriesce l'aria.

Come testimoniano i colloqui dell'equipaggio con la Terra, trasmessi dalla NASA, il cosmonauta Yuri Gidzenko ha contattato i colleghi russi Anatoly Ivanishin e Ivan Wagner a bordo della stazione per discutere con l’equipaggio il posizionamento di due telecamere GoPro nella camera intermedia del modulo russo Zvezda "che perde", prima di chiudere i portelli.

Una delle videcamere riprenderà il manometro per capire quanto velocemente la pressione nel compartimento diminuirà durante la prova, mentre l'altra osserverà il movimento dei segnalatori, che, secondo la previsione degli esperti, dovrebbero indicare dove si trova la perdita d'aria.

Gli speciali ‘sensori’ segnalatori, saranno dei coriandoli ritagliati dagli astronauti – sottili strisce di carta e plastica, alcune delle quali verranno fissate alle pareti del compartimento con una schiuma, altri verranno lasciati liberi di fluttuare.

"Tutto questo sta alla vostra creatività. Voglio dire, non ci sono limiti ai vostri voli di immaginazione”, ha commentato Gidzenko l’iniziativa dell'equipaggio.

L'idea degli specialisti è che la perdita creerà un micro-flusso d'aria che, a sua volta, dovrà flettere le strisce fisse nella sua direzione e attrarre quelle fluttuanti. Le registrazioni delle telecamere trasmetteranno in tempo reale le immagini all’equipaggio e alla base di controllo a Terra.

La perdita d’aria sulla ISS

Una piccola perdita d'aria sulla Stazione Spaziale era stata registrata a settembre 2019. Nell'agosto-settembre 2020, dopo che il flusso è quintuplicato (da 270 grammi a 1,4 chilogrammi d'aria al giorno), l'equipaggio ha chiuso due volte i portelli nei moduli della ISS per verificarne la tenuta e li ha isolati. Si è scoperto che la perdita si trovava nel modulo Zvezda russo. Il tasso di caduta di pressione corrisponde a 3 millimetri di mercurio al giorno, tuttavia, come è stato rassicurato dall’Agenzia Spaziale russa Roscosmos, questo non rappresenta un pericolo per l'equipaggio della ISS e non impedisce alla stazione di volare in modalità con equipaggio.

Secondo Vladimir Soloviev, Direttore di volo del segmento russo della ISS, la perdita d'aria è "follemente piccola" e forse il foro o la fessura che l'ha causata, che si stima essere di 0,6-0,8 mm, non potrà mai essere trovato. Attualmente sulla ISS ci sono i cosmonauti russi Anatoly Ivanishin e Ivan Wagner, insieme all'astronauta americano Christopher Cassidy.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook