12:40 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

L'imprenditore italiano Marco Marchese da oggi è il primo presidente straniero dei rossoneri del FC Metallurg Lipetsk, squadra che milita nella terza serie russa.

Giovane e ambizioso, come il club che guida e con cui è desideroso di scalare i vertici del calcio russo, il Football Club Metallurg Lipetsk. Il ventottenne imprenditore italiano Marco Marchese è il primo straniero a ricoprire l'incarico di presidente di un squadra di calcio professionistico russo.

Il progetto riguarda soltanto il calcio, ma nei piani del Lipetsk, sponsorizzato da NLMK group, azienda locale che lavora il 21% dell'acciaio russo, c'è l'idea di dare vita ad una polisportiva.

Marco Marchese è nato a Catania. Si è laureato presso il Dipartimento di Economia dell'Università di Catania, ha conseguito inoltre la specializzazione del dirigente sportivo, che gli ha permesso di lavorare al Catania Calcio nel 2010-2013, che in quel periodo giocava in Serie A.

Посмотреть эту публикацию в Instagram

Публикация от ФК «Металлург» Липецк (@fcmetallurg_lp)

Al momento Marchese è un imprenditore nel settore delle consegne di attrezzature sanitarie, è direttore del Bureau per le relazioni economico-culturali con l’Italia “SCDK” presso la Commissione Cultura e Media del Parlamento della Città di Mosca e presidente dell'associazione Sicilia-Russia.

Come ha riferito l'ufficio stampa del club, il nuovo presidente è pronto a partecipare al finanziamento del club che ambisce alla promozione nella FNL (la Serie B russa). Tra le prime mosse di Marchese da presidente ci sarà il consolidamento dell'organico con l'acquisto di tre nuovi calciatori.

"Mi hanno comunicato che abbiamo tre posti vacanti. E' vero che abbiamo una squadra di giocatori forti, ma ci vuole sempre di più. Dovrebbero essere giocatori che siano più forti di quelli già a disposizione e che siano in grado ad esordire subito come titolari", ha affermato Marchese.
La città di Lipetsk si trova a 500km a sudovest di Mosca ed è storicamente famosa per le acciaierie, da cui il nome della squadra locale "Metallurg". E' sede di una Zona Economica Speciale con presenza di industrie italiane ed ospita un consolato italiano onorario.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook