11:52 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
211
Seguici su

Il principale sospettato dell'aggressione di venerdì, avvenuta vicino all'ex quartier generale della controversa rivista francese Charlie Hebdo, era infuriato per la ristampa delle vignette controversi raffigurante il ​​profeta Maometto, riferisce il quotidiano francese Le Parisien, citando fonti che hanno familiarità con la questione.

Secondo il giornale, si ritiene che il sospetto sia un individuo pakistano nato nel 2002 di nome "Ali H." Si dice che il sospetto si sia dichiarato colpevole dell'aggressione ad arma bianca avvenuta a Parigi, che ha provocato due feriti, riporta Le Parisien.

"Ha detto che pensava di essere nell'edificio di Charlie Hebdo e che le persone che ha aggredito provenivano dalla rivista satirica", ha detto al giornale una fonte vicina alle indagini.

Non è chiaro se il sospetto, che è stato avvistato dalle telecamere di sorveglianza mentre camminava più volte davanti ai locali dell'ex Charlie Hebdo venerdì, abbia agito da solo o avesse legami con organizzazioni terroristiche internazionali, ha aggiunto il giornale.

La rivista ha lasciato la sede originale, dove è avvenuto l'attacco di ieri, dopo l'attentato terroristico del gennaio 2015 che ha provocato 12 morti. Altre cinque persone sono morte in altri due incidenti terroristici in Francia nei giorni successivi all'aggressione nell'ufficio della rivista.

Charlie Hebdo ha ripubblicato le vignette raffiguranti il ​​profeta islamico Maometto all'inizio di settembre che portarono agli attacchi terroristici del 2015. Al-Qaeda* ha minacciato la rivista con un nuovo attacco dopo la recente ristampa delle vignette.

*Al-Qaeda è un gruppo terroristico bandito in Russia

Correlati:

Parigi, attacco vicino a ex sede Charlie Hebdo: il principale sospettato si dichiara colpevole
Parigi: attacco vicino all'ex sede di Charlie Hebdo, quattro feriti, aggressore arrestato
Parigi, Charlie Hebdo: il primo video dell'attacco
Tags:
Parigi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook