01:13 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Il Primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis nel suo discorso alla 75° Assemblea generale delle Nazioni Unite ha invitato la Turchia a risolvere le questioni tra i due paesi in merito alla situazione nella regione del Mediterraneo orientale al tavolo dei negoziati.

Mitsotakis ha accusato Ankara di minare la sicurezza nella regione e ha ricordato che l'Unione Europea aveva promesso di reagire alle azioni che minacciano i diritti sovrani dei suoi membri.

"Tuttavia, nonostante gli eventi recenti, resto ottimista. Tutti capiscono che questa continua escalation di tensione non può continuare. E mi rifiuto di credere che la partnership tra vicini vicini non sia possibile... Quindi incontriamoci, parliamo e cerchiamo una soluzione reciprocamente accettabile. Diamo una possibilità alla diplomazia", ha detto il Primo ministro.

Ha aggiunto che se le parti non sono in grado di trovare un'accordo, dovrebbero fidarsi della saggezza del tribunale internazionale dell'Aia, citando l'esempio del recente accordo tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti come incoraggiante.

Ha specificamente definito l'inizio dei colloqui esplorativi tra Atene e Ankara, annunciato in precedenza, come un passo nella giusta direzione.

Le tensioni nel Mediterraneo orientale si sono sviluppate per molti mesi intorno all'esplorazione alla ricerca di gas da parte della Turchia nelle acque che Cipro e la Grecia rivendicano come loro zone economiche esclusive.

Martedì, il Ministero degli Esteri greco ha annunciato che il 61° round dei colloqui esplorativi inizierà presto a Istanbul.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook