12:35 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
8312
Seguici su

Il 21 settembre Washington ha imposto sanzioni contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Il segretario di Stato americano Mike Pompeo che ha affermato che "per quasi due anni, funzionari corrotti a Teheran hanno lavorato con il regime illegittimo in Venezuela per infrangere l'embargo sulle armi delle Nazioni Unite".

Un alto funzionario venezuelano ha descritto gli Stati Uniti come la più grande minaccia per la comunità internazionale dopo che hanno recentemente deciso di imporre nuove sanzioni al presidente venezuelano Nicolas Maduro e ad altri individui per i loro rapporti con l'Iran, ha riferito Newsweek.

"Il commercio del Venezuela con l'Iran e con qualsiasi altro Paese è fatto nell'esercizio della nostra sovranità e sotto tutti i parametri legali", ha affermato Carlos Ron, viceministro degli Esteri del Venezuela.

Ron ha denunciato le azioni degli Stati Uniti come ingiustificate e illegali, aggiungendo:

"Ciò di cui il mondo intero dovrebbe preoccuparsi è il completo disprezzo per il diritto internazionale e, in particolare, per il sistema delle Nazioni Unite, che l'amministrazione Trump ha dimostrato nelle recenti azioni... Gli Stati Uniti sono attualmente la più grande minaccia alla pace e alla stabilità mondiale".

Una nuova serie di sanzioni

Le critiche del funzionario venezuelano sono giunte il 21 settembre dopo che Washington ha introdotto nuove sanzioni contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro per la cooperazione con l'Iran, così come misure simili contro il ministero della Difesa iraniano e altri funzionari legati ai programmi missilistici e nucleari del paese.

In una dichiarazione di lunedì il ministero degli Esteri del Venezuela ha bollato le sanzioni statunitensi come "aggressione".

"Questa nuova azione contro il multilateralismo conferma che l'élite al potere degli Stati Uniti non ha alcun rispetto per le decisioni congiunte necessarie per preservare la pace e la sicurezza internazionali", si legge nella dichiarazione.

Come parte di quella che è vista come un'attività per la campagna elettorale volta ad abbracciare l'America Latina, una posizione ancora più dura è stata recentemente svelata da Washington contro Cuba, uno stretto alleato del Venezuela, che subisce un embargo commerciale degli Stati Uniti dagli anni '60.

L'amministrazione Trump ha annunciato nuove sanzioni contro Cuba, compreso il divieto d'importare rum e sigari cubani e il divieto ai viaggiatori statunitensi di soggiornare negli hotel statali cubani.

Mentre il vicepresidente Mike Pence si è unito a Donald Trump il 23 settembre in una conferenza stampa in onore dei veterani della fallita insurrezione sostenuta dagli Stati Uniti per rovesciare il governo cubano nel 1961, il presidente degli Stati Uniti ha detto:

"La mia amministrazione è con tutti i cittadini di Cuba, Nicaragua e Venezuela nella loro lotta per la libertà... e lavoriamo per il giorno in cui questo diventerà un emisfero completamente libero... Accadrà quanto prima. Molte cose stanno succedendo in questo momento non posso parlarvene, ma lo farò presto.

Le misure sono state criticate giovedì dal ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez Parrilla in quanto violano i diritti dei cittadini statunitensi e danneggiano le persone in entrambi i paesi.

La crisi del Venezuela

Il Venezuela è alle prese con una crisi politica dall'inizio dello scorso anno, dopo che Juan Guaidò, che all'epoca guidava l'Assemblea nazionale controllata dall'opposizione, si è autoproclamato presidente a interim, cercando di estromettere dal potere il presidente rieletto Nicolas Maduro.

Washington e alcuni paesi occidentali hanno dato sostegno a Guaidò e imposto sanzioni al Venezuela e congelando i suoi beni all'estero. Maduro ha accusato l'Occidente di usare le sanzioni per spodestarlo, e di appropriarsi dei beni del Venezuela e le risorse di petrolio e gas.

Russia, Cina, Turchia e altre nazioni hanno sostenuto Maduro come legittimo presidente del Venezuela.

Correlati:

Maduro accusa gli USA di aver dato via libera alla CIA a organizzare attentati in Venezuela
Sanzioni USA contro Maduro, Venezuela: "Un atto di aggressione"
L'esercito venezuelano ha abbattuto un aereo che trasportava droga dagli Stati Uniti
Tags:
USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook